Tigullio Vino Homepage Home TigullioVino.it Blog Blog Vinix

> Operatori
» Registrazione operatori
» Operatori già registrati
» Club
» Pubblicità
» Newsletter
» Annunci vino-cibo
» Aggiungi ai Preferiti

> News e iniziative
» News ed eventi di rilievo
» Eventi locali, degustazioni
» Terroir Vino

> Contenuti e risorse
» Naviga per regione
» Vino & Olio
» Aziende testate
» Rubriche
» Tgv Blog
» Doc e Docg
» Recensioni Ristoranti
» Esperti
» Strade del Vino
» Parchi italiani
» Viaggi
» Video
» Contatti
» Faq

> Interagire col sito
»
Invia campionatura vino
»
Invia campionatura olio
» Segnala eventi
» Invia comunicati stampa
» Associati al Club
» Recensioni ristoranti
» Invia ricette


> Iscrizione newsletter
Iscriviti alla newsletter di TigullioVino.it per ricevere settimanalmente gli aggiornamenti via e-mail con le degustazioni, le news e gli approfondimenti della Redazione.
La tua e-mail :



> Pubblicità

> Siti e blog del Network
TigullioVino (Magazine)
Vinix (Social Network)
VinoClic (Pubblicità)


Aggiungi alla barra di Google
Il Blog Network di TigullioVino.it
VinoPigro
A Modest Proposal, di Riccardo Modesti
Rotfl! il Blog di JFSebastian usenettaro 2.0
Rotfl! il Blog di JFSebastian usenettaro 2.0

TigullioVino.it ©
E' vietata la copia, anche parziale, senza esplicita autorizzazione della Redazione.
Mappa del sito
Chi siamo / curiosità
Links
Privacy
Contatti







          
                      
          Appunti di degustazione


           Torna all'archivio

Salvino Toscana Igt 2005
Podere Erbolo di Filippo Cintolesi
Loc. Erbolo 53013 Gaiole in Chianti (SI)
Bottiglia: 75 cl - Alcol: 12,5% - Vitigni : Sangiovese, Canaiolo
Data degustazione : 12/2007


Frutto dell'assaggio congiunto di due campioni, questa degustazione è dedicata in particolare ad un campione di botte della vendemmia 2005. Mentre il Salvino 2004 Ŕ in effetti un po' scontrosetto, penalizzato in particolare da un tannino un po' verde non adeguatamente supportato dalla restante parte del sorso, ho trovato il Salvino 2005 di maggior stoffa e struttura. Fin dal colore ritrovi un vero Chianti come si deve, un bel rosso rubino limpido appena pi¨ scarico all'unghia ma senza cedimenti. Un naso fresco di piccoli frutti rossi boschivi, lampone, ciliegia, ribes nero. In bocca Ŕ fresco d'aciditÓ con una bella trama tannica, ancora un poco rustica ma ben intessuta. Una componente dura che a differenza dell'annata 2004 trova qui maggior supporto di frutto. Il risultato Ŕ un sorso snello e piacevole nervoso quanto basta per renderlo intrigante, impreziosito da una ruviditÓ tannica ancora in evoluzione (del resto, sottolineo, stiamo parlando di un campione di botte). Invoglia di continuo alla beva tanto che la bottiglia si svuota rapidissimamente. La quarta chiocciola è in potenza già garantita.

Voto di TigullioVino.it (da 1 a 5 chiocciole) : @@@
/ @@@@


Filippo Ronco