Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Olio

Olio Extra Vergine di Oliva Dop Monti Iblei - Val Tellaro 2012

di Commissione di TigullioVino

Bollino Consorzio Serie CC 899662
Cultivar: Moresca e in minor parte Nocellara etnea.
Metodo di raccolta delle olive: Manuale con agevolatori meccanici.
Molitura-estrazione: Ciclo continuo a freddo. Le olive sono frante entro 8 ore dalla raccolta.
Bottiglie, lattine e bag in box prodotti: l’equivalente di 100 quintali in quattro formati.
Confezionamento: bottiglia o latta da 25 cl; bottiglia da 50 cl; bag in box da 3 e 5 litri.
Data scadenza: 05/2014 - Lotto: 334C (25 cl)

Esame organolettico ed altre considerazioni
Aspetto: limpido. Colore: giallo con riflessi verdolini. Odore: fruttato medio-intenso molto fresco e persistente, fine, con netti sentori vegetali di foglia d’olivo, cicoria, alloro, rapanello e frutta selvatica bianca matura. Sapore: sapido, con netto ma piacevole piccante, equilibrata percezione amara, pieno e persistente. Di buona schiettezza ed armonia. Retrogusto: mandorla e alloro. Impiego gastronomico: a crudo su pasta con le sarde, pasta o riso con riccio di mare, tonno sulla piastra, pollo alla griglia. In cottura con sarde alla beccafico, pasta e broccoli, stoccafisso in umido, agnello con carciofi in casseruola. Per acquistarlo: In azienda o via mail (spedizione in tutta Europa). I prezzi: lattina o bottiglia da 25 cl € 4,00; bottiglia da 50 cl € 7,50; bag in box da 3 litri € 21,00; bag in box da 5 litri € 35,00.

Note: L’azienda quando fu acquistata nel 2001 dalla famiglia Di Pino, era in condizioni agronomiche non certo ottimali. Negli anni seguenti con gli aiuti della comunità europea i Di Pino fanno ristrutturare l’intera azienda. Sono stati impiantati 12 ettari di oliveto delle cultivar Moresca, Nocellare Etnea, del Belice, Messinese e Biancolilla, sotto regime di DOP Monti Iblei. Inoltre 10 ettari di mandorleto dalle cultivar Tuono, Ferragnes, Pizzuta di Avola e Romana di Noto; 2 ettari di carrubeto e 1 ettaro di agrumeto delle cultivar Tarocco Nocellare, Moro e Sanguinello. A sostegno delle coltivazioni, è stato costruito un invaso di 1 ettaro per la raccolta delle acque piovane da usare per l’irrigazione. Tutte le coltivazioni sono irrigate col sistema di ala gocciolante interrato ad una profondità di 10 cm. La lavorazione del terreno avviene solo mediante l’uso di trinciasarmenti e interceppo. Nel 2013 l’azienda richiede l’accreditamento a regime di Biologico. Accogliente l’annesso agriturismo.

Valutazione di Tigulliovino: 17/20 (@@@@)

Letto 2753 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Commissione di TigullioVino

Commissione di TigullioVino

 Sito web
 e-mail

La commissione degustatrice di TigullioVino.it opera dall'aprile del 2000 con scrupolo e professionalità, nel rispetto della fatica e del...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area olio

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti