Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > News > Vino

Go Wine e Barolo, Barbaresco e Roero. Degustarli non è mai stato così semplice!

di Claudia Paracchini

MappaArticolo georeferenziato

In Piemonte hanno origine tra i rossi più importanti d'Italia e del mondo. Su  tutti primeggia il Barolo,  prodotto interamente con uve Nebbiolo  in una delimitata zona delle Langhe. Spesso definito "il re dei vini " ha una straordinaria attitudine all'invecchiamento . Il disciplinare di produzione ne prescrive una maturazione di 38 mesi ,  62 nel caso del Barolo Riserva di cui almeno 18 in botti di legno.  Il meglio di sé lo da trascorsi 10 anni e più della vendemmia. Segue il Barbaresco prodotto con le stesse uve ma in una diversa località delle Langhe. Rispetto al Barolo richiede un periodo di invecchiamento più breve  ; 26 mesi di cui almeno nove in recipienti di legno. Poi si cambia di zona e abbiamo il Roero, DOCG riservata ad alcuni vini nella provincia di Cuneo. Ieri sera a Go Wine si è potuto fare l'en plein di degustazione. Nella sala dedicata dello Starhotels President di Corte Lambruschini l' affluenza è stata generosa di ristoratori, operatori del settore, amanti del buon vino . Ecco le cantine presenti :
Abrigo  Giovanni di Diano  d'Alba
Cascina Alberta di Treiso
Culasso Piercarlo di Barolo con il suo Barbaresco  2018 e 2017
L’ Astemia Pentita di Barolo zona Cannubi con il suo Nebbiolo 19 e Barolo 2017
Le  Piane a Boca
Luzi Donadei di Clavesana con delle bollicine di Nebbiolo e Barolo Barbaresco 2018
Monchiero di Castiglione Falletto
Poderi Moretti a Monteu Roero
Tenuta San Mauro di Castagnole  delle Lanze
Torraccia del Pianta Vigna di Ghemme
I vignaioli Albugnano  DOC 549 associazione nata grazie a nove viticoltori locali e oggi riunisce 14 produttori di quattro comuni della DOC
Antica  distilleria Sibona con il Vermouth ricavato da nebbiolo il barolo chinato e la selezione di grappe
Cadia di Raddi
Cornarea di Canale
Damilano di  Barolo
La  Rachilana di Monforte d''Alba
Malvira' di Canale 
Paolo Manzone di Serralunga d'Alba 
Moccagatta  di Barbaresco
Tenuta Carretta di  Piobesi d'Alba
Valdinera di Cornegliano d'Alba

Per chi si fosse persa questa splendida occasione " I grandi Terroir del Barolo" aspettano tutti gli amanti di questo re dei vini nelle Langhe a Monforte d'Alba
sabato 19 e domenica 20 marzo 2022 , la sede dell'evento saranno le eleganti sale del Moda Venue di via Cavour 10 nel centro storico del paese. 

Letto 1133 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Claudia Paracchini

Claudia Paracchini

 Sito web
 e-mail

Sono Sommelier Fisar, Maestro Assaggiatore Onav, Sommelier WSET e giurata al Concours des Vignerons indipendants di Parigi così come per varie...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti