Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in

Tags

acidità, analisi, carro, chiarifica, contest, fermentazione malolattica, garage wine contest, garage wines contest, genova, gwc, imbottigliamento, liguria, luca risso, magazzini del cotone, malolattica, merlot, oidio, ossidazione, peronospora, pigiatura, produzione amatoriale, solforosa, svinatura, tannini, terroir vino, terroirvino, tigulliovino, trattamenti, travasi, travaso, val di vara, vendemmia, vignaioli dilettanti, villa spinola, vino, vino artigianale, vino fatto in casa, vino in garage, volatile

Home > Autori > Vino > Vino in garage

Vino in garage

Vino in Garage: come fare il vino "in casa"

di Luca Risso

MappaArticolo georeferenziato

“Vino in Garage” è una nuova rubrica. Se ne sentiva il bisogno? Non lo so. Chi sono io per pretendere di dare suggerimenti su come si fa il vino alla gente? La mia anagrafica non è così luminosa: Luca Risso, Genovese, Blogger, presunto esperto di TigullioVino, Admin di Vinix, insomma un “great pretender” nel senso anglosassone di simulatore, di uno che pretende di parlare di vino senza nessuna investitura, corsi, patentini, in puro stile 2.0. Questo però non significa necessariamente dire delle fesserie; c’è sempre qualcuno che ne sa meno di te a cui puoi essere utile. Da questa constatazione nasce “Vino in Garage” che NON si rivolge ai fan dei vini pentastellati, tribicchierati e multigrappoluti, NON si rivolge ai produttori “veri”, che il vino lo fanno e lo vendono, MA si rivolge ai numerosi appassionati che qualche bottiglia vorrebbero provare a farla, per curiosità o per amore verso il proprio territorio, perché hanno un paio di filari in campagna o perché hanno una cantina e vogliono lanciarsi in questo gioco divertente che è fare il vino. L’obiettivo è semplicissimo, e difficilissimo allo stesso tempo: realizzare un vino senza difetti grossolani, puzze e ossidazioni, e se poi il corpo sarà un po’ esile, l’acidità un po’ sopra le righe o al contrario latitante, pazienza, il vostro sarà sempre il vino più buono del mondo.

Per fare il vino ci vuole l’uva, per fare l’uva ci vuole una vigna o un buon mercato ortofrutticolo. Personalmente propenderei per la prima ipotesi, ma non è obbligatorio. Comunque poiché “Vino in Garage” nasce proprio nel periodo in cui incominciano le operazioni di manutenzione del vigneto, voglio incominciare proprio da lì, dalla vigna, sorgente e madre di quello che mettiamo nel bicchiere. Io non ho una vera e propria vigna, ma una cinquantina di piante divise in due o tre piccoli filari, in prevalenza Merlot e Ciliegiolo (quest’ultimo non ancora in produzione). Cinquanta piante sono sufficienti a produrre circa 100 Kg di uva, ovvero 60-70 litri di vino a regime. Per me è il massimo che si possa gestire in un piccolo Garage, o piccolo sgabuzzino, senza bisogno di investimenti particolari. Badate che non è poco. 100 bottiglie sono tante da bere, soprattutto se il vino non fosse venuto bene!

La mia vigna si trova a Carro, piccolo paesino della Val di Vara che ha dato i natali ai genitori di Nicolò Paganini. La Val di Vara è un ottimo posto per fare il vino; infatti è praticamente l’unico posto il Liguria privo di DOC, e tutto sommato è un bene. C’è ancora la speranza (se mai accadrà) di farne una sensata. Con questo cosa voglio dire? Se volete piantare una vostra piccola vigna, non potete farlo ovunque. Non è difficile verificare se il luogo che avete in mente possiede una qualche vocazione. Chiedete in giro ai vecchi del posto, ai contadini, guardatevi intorno se esistono già vigne in produzione, sia essa industriale o casalinga; insomma ragionateci bene. Se proprio non c’è, alcuna possibilità, comperare l’uva al mercato quando sarà il momento è comunque una scelta encomiabile in quanto sostiene una forma di economia locale sempre in bilico e che ha nel settore domestico ancora una importante fonte di reddito.
Bene, mi sembra tutto. Nelle prossime puntate cercherò di dare le informazioni di base in modo sempre abbastanza sintetico. Mi piacerebbe che gli approfondimenti più utili venissero dai commenti, ed in particolare dalle domande specifiche alle quali mi impegno a rispondere nei limiti delle mie competenze, e dagli interventi dei veri esperti, che potranno senz’altro correggere o precisare ogni mia affermazione.

Letto 36226 voltePermalink[18] commenti

18 Commenti

Inserito da Francesco Manna

il 30 gennaio 2009 alle 17:56
#1
Finalmente qualcuno che parla dei garagistes come me! ;)
Attendo con ansia i tuoi suggerimenti!
Complimenti e in bocca al lupo.

Saluti
Francesco

Inserito da Luca Risso

il 31 gennaio 2009 alle 14:53
#2
Ciao Francesco,
credimi, anche io attendo i tuoi suggerimenti.
Luk

Inserito da Mirco Mariotti

il 02 febbraio 2009 alle 20:46
#3
Ma grande la vigna di Carro di Luk, l'ho vista, l'ho vista! ;-)
E il video? Con il sibilo del vento mi sembra quello della canzone "Sole" degli Almamegretta, hai presente?
Ti rendi conto di quanto importante questa rubrica?
Diciamoci la verit: nonostante ormai si parli di vino ovunque, a me sembra che il consumatore conosco ben poco in materia... il motivo? perch si perso il contatto con la produzione, mentre un tempo praticamente ogni famiglia avevo un po' di vigna come Luk e, bene o male che risultasse, per si sapeva che fare il vino non facile e che una bottiglia a 1 euro non ha ragione di esistere, penso possiate essere d'accordo con me... Qui a Ferrara sono ormai l'unico che segue tecnicamente i "garagisti", vabb, il nostro territorio non ha mai avuto una particolare cultura enologica, per negli anni mi sono accorto che prodursi in casa un dignitoso vino per il consumo quotidiano non poi cos difficile, per cui spero che Luk continui con questa sua rubrica ad invogliare tanti a trasformare il garage in una piccola cantina!
A presto

Mirco

Inserito da Filippo Ronco

il 02 febbraio 2009 alle 21:03
#4
Mirco hai centrato nel segno. Tenevo moltissimo a questa nuova rubrica di Luca e approfitto per ringraziarlo ancora una volta di avermi assecondato. Io penso si divertir anche lui :-)

Ciao, Fil.

Inserito da Mirco Mariotti

il 02 febbraio 2009 alle 23:23
#5
Ottima scelta!
A tal proposito vi invito, su questi temi, ad ascoltare queste parole:
http://www.youtube.com/watch?v=L3Wv_UI7UaE&feature=channel_page

Inserito da Luca Risso

il 03 febbraio 2009 alle 09:56
#6
@Mirco,
mi aspetto una mano da parte tua, suggerimenti, consigli, trucchi...
:-)
Luk

Inserito da Mirco Mariotti

il 03 febbraio 2009 alle 14:16
#7
Volentierissimo Luk! Mi raccomando dacci sotto con i video... ;-)
A prest!

Inserito da Tomaso Armento

il 05 febbraio 2009 alle 16:33
#8
Beh, non tagliate del tutto il filo coi produttori, soprattutto quelli piccoli!
Mio nonno partito da l!
Io se avete bisogno di dritte (nei miei limiti) vele do volentieri. Anche se ho letto che il post "NON" si rivolge ai produttori veri...., quindi se mi snobbate capisco.
Ciao ciao

Inserito da Luca Risso

il 06 febbraio 2009 alle 08:39
#9
@Tomaso
La rubrica NON si rivolge ai produttori, perch i produttori non hanno bisogno di essa.
Viceversa i garagisti saranno felici se i produttori si rivolgeranno alla rubrica, con il loro prezioso contributo.
Luk

Inserito da Antonio Traficante

il 04 marzo 2009 alle 20:31
#10
Salve a tutti
Per fare il mio vino ho preso l’uva del contadino
E ho pigiato con i piedini del mio bambino……
Scherzi a parte anche io spero di essere uno di voi, ma anziché garagista sono cantinista
Non ho il garage ma la cantina sì.
E’ il sogno della mia vita si è realizzato
Ho prodotto il mio vino, certo può sembrare una parola grande per un dilettante
Ma con la scorsa annata sono al mio quarto anno di produzione
Il primo anno l’ho chiamato “Rovi” e l’ho bevuto solo io era un rovo di spine,
il secondo “Nerone” per il suo colore scuro come il carbone, lo bevuto in famiglia e siamo rimasti vivi,
il terzo “Rubino di via Paolo Sarpi” il colore e la via dove abito, l’ho fatto analizzare e a chi vuole l’ho può verificare
ed infine “il Solitario” perché mi sono dedicato da solo a Lui, ora riposa in un tino d’acciaio….
Ho incominciato dal nulla, senza esperienza e attrezzatura, ora quel sogno incomincia ad avere un disegno, una passione che seguo passo passo, giorno per giorno e che ritrovo quando lo verso nel bicchiere per sentirne il profumo, l’aroma e il sapore.
Non sono un intenditore ma solo un appassionato innamorato della trasformazione della natura, che rimane lì ad osservare la crescita di una creatura nuova che si rinnova di anno in anno.
Per ora è tutto e scusatemi se qualcuno non è d’accordo ma disponibile al confronto
ciao
Antonio Traficante

Inserito da Luca Risso

il 05 marzo 2009 alle 21:11
#11
Benvenuto Antonio!
E chi potrebbe non essere d'accordo?
Luk

Inserito da Antonio Traficante

il 07 marzo 2009 alle 09:17
#12
ciao a tutti, solo ora rileggendo mi sono accorto di un errore grave di grammatica, fate finta di non vederlo.
nel mio vino non ci sono errori.
anto

Inserito da Massimo Scanferla

il 01 aprile 2010 alle 16:34
#13
Aspettatemi, il mio vigneto a settembre fa la prima produzione e poi mi butto anch'io nel mucchio!

Inserito da Luca Guerra

il 04 gennaio 2012 alle 12:48
#14
Buongiorno a tutti,
non potete immaginare quanto io sia felice di aver trovato questo sito!!! purtroppo vedo che i vostri commenti sono un p vecchi...
Ad ogni modo...Io non sono ancora un "garagista" ma mi piacerebbe tanto diventarlo. per ora mi piacerebbe mettermi in contatto con qualche garagista (preferibilmente in piemonte) che mi offra la possibilit di collaborare con lui alla prossima vinificazione. Sono in esperto quindi penso possa essere un buon modo per apprendere l'arte :-)
Avete suggerimenti/Consigli da darmi??
@Luca Risso: ho visto anche il sito TerroirVino e la lodevole iniziativa "Garage Wines Contest"... un giorno parteciper anche io :-)

grazie

Inserito da Filippo Ronco

il 04 gennaio 2012 alle 12:51
#15
Ciao Luca (Guerra), qui puoi trovare tutti gli articoli di Luca nella rubrica Vino in Garage: http://www.tigulliovino.it/dettaglio_utente.php?ID=62&pag_utente=2

Un caro saluto e benvenuto, ti aspettiamo a Genova, se non come concorrente gi da quest'anno, almeno come visitatore, come minimo :)


Ciao, Fil.

Inserito da Luca Risso

il 04 gennaio 2012 alle 14:35
#16
@luca
benvenuto! C'e' un po' di roba da leggere qui, ti aspettiamo a Genova per il Garage wines contest
Luk

Inserito da Luca Risso

il 04 gennaio 2012 alle 14:35
#17
@luca
benvenuto! C'e' un po' di roba da leggere qui, ti aspettiamo a Genova per il Garage wines contest
Luk

Inserito da fabrizio bionda

il 11 maggio 2012 alle 17:42
#18
ciao a tutti sono un nuovo iscritto, posseggo una piccola vigna di 100 piante tra merlot e pinot. ringrazio tutti per i suggerimenti e spero di ricambiare. fabrizio.

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Luca Risso

Luca Risso

 Sito web
 e-mail

Il mio interesse per il vino è cosa relativamente recente. Risalgono a ottobre 2001 i miei primi due post per chiedere informazioni sul...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti