Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in

Tags

alba, alessandria, anteprime, asti, banchi d assaggio, barbaresco, barbera, camera di commercio di genova, cervim, cibo, concorsi, concorsi enologici, cucina, cucina ligure, cuneo, eventi vino, firenze, genova, go wine, guglielmina costi monaci, liguria, manifestazioni sul vino, massimo corrado, olio, onav, pesca, pesce, pesto, piemonte, pier ugo tammaro, premi, ricette, sandro nobbio, savona, silvia pezzuto, toscana, valle d aosta, vini liguri, vino

Home > Autori > Vino > Vocacibario

Vocacibario

Operazioni per la vendemmia e la vinificazione

di Virgilio Pronzati

In cantina, il tempo di vendemmia è un periodo di breve ma intenso lavoro.
A volte, nel giro di pochi giorni, la fermentazione alcolica fa nascere il vino. L
a maggioranza dei requisiti qualitativi di quest'ultimo, dipendono dall'accurata esecuzione delle operazioni di raccolta dei grappoli e del loro trasporto in cantina, dalla vinificazione, etc. Un ruolo importante è rappresentato anche dalle attrezzature. La loro non corretta manutenzione e pulizia, può provocare gravi inconvenienti.

Fortunatamente per il vitivinicoltore, la gran parte delle attrezzature per la raccolta e l'incantinamento delle uve, sono oggi costruite in materiali plastici, leggeri e di facile pulizia. Mentre le attrezzature metalliche come le vasche usate per il trasporto dell'uva, spesso smaltate con idonee vernici protettive, possono presentare screpolature e abrasioni, e quindi la superficie del metallo può venire a diretto contatto col mosto. Tali parti possono arrugginire e, cedendo ossidi e idrossidi di ferro, provocano ossidazioni e casse ferrica (casse: termine francese per indicare la rottura del colore e l'alterazione della limpidezza).

Stessa cura e pulizia, per le vasche di ricevimento, coclee, tubazioni di trasporto, pigiadiraspatrici, torchi, presse e tutte le altre attrezzature metalliche rivestite o non con vernici protettive. Le botti di legno, ormai in gran parte di vari tipi di rovere, se nuove, debbono essere sottoposte a vaporizzazione; operazione necessaria a depurarle e togliervi le sostanze dal sapore amaro ed astringente. Se già usate ma da tempo non più contenenti del vino, colmarle per alcuni giorni con acqua contenente il 10-12% di soda, e sciacquarle con abbondante acqua.
Quando esse non presentano una perfetta tenuta, riempirle d'acqua con alcuni grammi di metabisolfito di potassio che, oltre a non far imputridire l'acqua, fa gonfiare giustamente de doghe. Inoltre, se lasciate vuote per alcuni mesi, solforarle e chiuderle col zippolo.

Le botti di vetroresina, devono essere lavate con acqua calda e sciacquate. Idem per quelle di acciaio inox. Le botti di cemento, dopo aver tolto il tartrato di calcio, devono essere accuratamente lavate con acqua e soda (2%), fatte asciugare e trattate con vernici di resine epossidiche. Ricordarsi che le botti di cemento non vanno mai solforate.

Prima di iniziare le operazioni di vendemmia è raccomandabile pulire accuratamente la cantina ed imbiancare le pareti con calce. Nel caso si presentassero delle zone ammuffite, trattare le stese con calce addizionata a solfato di rame (10%). La continua pulizia delle attrezzature utilizzate nell'elaborazione del vino, non è solo una precauzione per evitare alterazioni nel prodotto, ma delle essenziali garanzie per l'igienicità del prodotto e la salute del consumatore. Sebbene è una regola da applicare a tutti i tipi di uve, va ricordato che i grappoli di uve bianche da vinificare col sistema cosiddetto in bianco (togliendo le parti solide), vanno trasportati interi e in piccole cassette; precauzione che, nei grappoli di uve utilizzate per i vini spumanti, diventa obbligatoria.

Letto 7860 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
Virgilio Pronzati

Virgilio Pronzati


 e-mail

Virgilio Pronzati, giornalista specializzato in enogastronomia e docente della stessa materia in diversi Istituti Professionali di Stato della...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ Ultimi Commenti