Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 208

Warning: mysql_free_result(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 214
Sempre all'erta, di Filippo Ronco

Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Marketing > Back office

Back office

Sempre all'erta

di Filippo Ronco

Siamo stati ad un passo dal perdere tutto il lavoro di 10 e più anni fatto con TigullioVino. Già nella giornata di ieri erano iniziati i primi attacchi, proseguiti poi nella notte e in mattinata. Anche in passato ne abbiamo avuti ma si è sempre trattato di dimostrazioni più che altro. La tecnica usata si chiama sql injection ed è insidiosissima. Spiegato in modo assolutamente grezzo, se in fase di programmazione non curi al massimo i filtri sulle query (le domande che vengono passate al db), sia pur su una singola pagina (come è stato il nostro caso, anzi due pagine), un utente particolarmente smaliziato può infiltrarsi nel tuo database e cominciare a giocarci come fosse un bigliardino.

Solitamente un vero hacker non distrugge, si limita ad espugnare e poi ti mette in grado di rilevare e risolvere le criticità. Qui avevamo invece a che fare con un cracker - cazzuto, devo dire - ben determinato a far danni seri e irreparabili, modificando e cancellando intere tabelle di dati attraverso quella piccola falla che ci era sfuggita (ora risolta).

Dall'altra parte TigullioVino, il mio staff tecnico e Hosting Solutions, il mio fornitore storico al quale va un sincero ringraziamento per l'assistenza dedicata ricevuta di sabato. Gente attenta e rapida nella risposta all'attacco. Abbiamo risolto i problemi di sicurezza (la parte positiva di ogni attacco è che ti aiuta a migliorarti) ma è solo per la solerzia nella risposta che siamo riusciti a ripristinare tutto con un backup ancora integro perdendo alla fine solo una trentina di articoli inseriti di recente. Niente, paragonato al dramma della compromissione totale del database.

Il nostro servizio di backup dati è plurigiornaliero ma viene sovrascritto ogni giorno con il backup del giorno successivo ed è uno dei punti della strategia di sicurezza da rivedere al più presto. Se avete un servizio di backup è importante che questi non siano sovrascritti ogni giorno ma sia tenuta copia per almeno 7 giorni o più o che tale copia sia nella vostra disponibilità e voi ne archiviate con una certa regolarità delle copie.

Se avessimo agito anche solo con una manciata di ore di ritardo, avremmo irrimediabilmente perso migliaia e migliaia di articoli e di lavoro di tanti anni. E' andata bene, questa volta.

Letto 6039 voltePermalink[7] commenti

7 Commenti

Inserito da Roberto Gatti

il 18 luglio 2010 alle 16:01
#1
Ciao Fil,
ho appena cambiato la mia password. Ma riesci a risalire a questi mascalzoni che non hanno niente di meglio da fare ?

Inserito da Paolo Menapace

il 18 luglio 2010 alle 17:24
#2

Tutto bene ciò che finisce bene, bravi e buon lavoro.
Paolo

Inserito da Paolo Menapace

il 18 luglio 2010 alle 17:24
#3

Tutto bene ciò che finisce bene, bravi e buon lavoro.
Paolo

Inserito da Rinaldo Marcaccio

il 18 luglio 2010 alle 18:23
#4
Se "un vero hacker non distrugge, ma si limita ad espugnare", allora questi o sono degli incapaci oppure dei sabotatori professionisti che hanno uno scopo preciso da realizzare.

Inserito da Filippo Ronco

il 19 luglio 2010 alle 00:16
#5
In effetti l'attacco è stato pesante e distruttivo.
C'è anche l'ipotesi che sia un ragazzino giovane che vuole mostrare i muscoli e non si rende conto dei danni. Da una mail che ha utilizzato potrei immaginare 19 anni come età ma spero di sbagliarmi. Al momento comunque la situazione è sotto controllo e siamo comunque al lavoro per controllare approfonditamente eventuali altri potenziali falle.

Grazie a tutti per il supporto e il sostegno.


Filippo.

Inserito da Maria Grazia Melegari

il 19 luglio 2010 alle 12:21
#6
Accidenti, vedo ora! Provvedo subito al cambio di password. Tutta la mia solidarietà. Fil.
Un caro saluto.
M. Grazia

Inserito da Giovanni Trovati

il 19 luglio 2010 alle 14:54
#7
Fil,
una cosa che mi piace di te è la positività. La prendi come se fosse routine quotidiana controbattere a chi ti vuole cancellare 10 anni del tuo lavoro. E' una delle tante sfide quotidiane dell'essere imprenditore. Complimenti. Vorrei avere lo stesso spirito quando mi bruciano gli alberi ma invece ho solo male parole per questi signori.

Giovanni

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Filippo Ronco

Filippo Ronco

 Sito web
 e-mail

Laureato alla Facoltà di Giurisprudenza di Genova nel 2003, ho fatto pratica legale in uno studio per circa 2 anni ma non ho mai provato a dare...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area marketing

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti