Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Eventi > Food

Il Bottaccio celebra ferragosto con una cena pirotecnica

DoveRelais&Chateaux Il Bottaccio, Montignoso (MS)

Quandoil 15 agosto 2011

di Anna Salvi

 IL BOTTACCIO CELEBRA FERRAGOSTO
CON UNA CENA PIROTECNICA

Serata a base di musica e alta cucina firmata dallo chef Nino Mosca


Montagnoso (MS), 11 agosto 2011 - Fedele al proprio stile inconfondibile, centrato sull’obiettivo di regalare ai propri ospiti momenti di relax e di svago il più possibile coinvolgenti e appaganti, il Relais &Chateuax Il Bottaccio di Montignoso festeggia il 15 agosto con una serata che vedrà protagoniste musica e cucina gourmet firmata dallo chef Nino Mosca, che proporrà una cena a base di piatti di estrosi piatti di pesce in grado di fondere la tradizione mediterranea con tocchi personali e richiami esotici.

Il menu, proposto al prezzo di 70 euro, prevede una passatina di fagioli con rombo croccante ai pistacchi; antipasto di mare tiepido su insalatina di frutti tropicali; ravioli neri di gamberoni in salsa di frutti di mare; tagliata di tonno in crosta di cocco e, per terminare, sorbetto di anans e menta seguito da una voluttuosa cheese cake al mango.

Una cena che si potrebbe definire pirotecnica, poiché darà modo allo chef di dare sfoggio di tutta la propria creatività e versatilità, supportate da una solida esperienza. Definire Mosca, che ha origini campane, executive chef del Relais sarebbe peraltro riduttivo; ne è infatti vera e propria anima, avendovi lavorato sin dall’inaugurazione, negli anni Ottanta, e avendo contribuito nel tempo a imprimere alla struttura, ricavata da un antico frantoio ad acqua, un’impronta originale, che fa si che gli ospiti che vi soggiornano abbiano l’impressione di trovarsi in un buen retiro quasi sospeso nello spazio e nel tempo.

La cucina di Mosca, che al Bottaccio guida con successo anche un’apprezzata Cooking School è salubre, mediterranea, tesa a sgranare ed esaltare al massimo i sapori appagando corpo e mente e attinge le materie prime da un territorio straordinario, incastonato fra il mare della Versilia e le Alpi Apuane. I piatti sono tuttavia accesi, a tratti, da tocchi esotici, frutto di un lungo percorso di ricerca sulla cucina etnica cui lo chef si è dedicato nel corso del suo brillante percorso professionale.

Letto 3349 voltePermalink[0] commenti

Tags


Warning: min() [function.min]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 7

Warning: max() [function.max]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 8

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Anna Salvi


 e-mail

 IL BOTTACCIO: ROMANTICHE FUGHE PRENATALIZIE A DUE PASSI DA FORTE DEI MARMI Per il weekend dell’Immacolata il suggestivo...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti