Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Travel > Strade del Vino

Strade del Vino

Strada dell'olio extravergine di oliva dop Dauno

di Iole Piscolla

MappaArticolo georeferenziato

Ha un indice di qualità altissimo. Per la ricchezza di sostanze fenoliche, antiossidanti naturali responsabili della stabilità e della resistenza all'ossidazione. E' l'olio extra vergine di Oliva a Dop "Dauno", genuino e organoletticamente ineccepibile. Fragrante, proveniente dalle varietà Peranzana, Coratina e Ogliarola. E' un olio che per fregiarsi della denominazione di origine protetta, deve rispettare i parametri fissati dal disciplinare di produzione: le olive, raccolte al giusto grado di maturazione e dopo un'accurata selezione, vengono molite per ottenere un olio che è sottoposto a un'attenta e rigorosa valutazione chimico-fisica e organolettica. Quattro le specifiche zone di produzione, comprensori in cui le diverse varietà d'olivo danno origine a oli con differenti caratteristiche organolettiche.

La varietà di olivo "Ogliarola Garganica" dà origine a un olio dal profumo di fruttato leggero di oliva, con un sapore dolce, delicatamente fragrante e un tipico retrogusto di mandorla. Impiego ideale: a crudo su piatti di pesce, verdure sia crude sia cotte, crostacei, frutti di mare, salse delicate.

La varietà di olivo "Peranzana" dà origine a un olio dal profumo fruttato netto d'oliva, con note erbaceo floreali; il suo sapore è dolce con un buon equilibrio di amaro e piccante. Impiego ideale: pinzimonio, insalate, bruschette, sia a crudo sia in cottura per piatti dal gusto deciso, zuppe, carni o pesci grigliati.

La varietà di olivo "Coratina" dà origine a un olio dal profumo fruttato netto di oliva; il suo sapore è dolce con decise note di amaro e piccante dal retrogusto di carciofo. Impiego ideale: paste e minestre dai sapori decisi, piatti di verdure cotte e carni alla brace o arrosto. "I Monti Dauni" Le varietà di olivo "Ogliarola, Coratina, Rotondella" danno origine a un olio dal profumo fruttato medio di oliva; il suo sapore è dolce con una leggera punta di amaro e piccante. Impiego ideale: a crudo, nelle fritture raffinate, in pasticceria.


Garganico Provenzale
L'itinerario Garganico Provenzale copre le località di Serracapriola, cittadina agricola ricca di oliveti, con il caratteristico "Castello Federiciano" e il Convento dei Cappuccini. Proseguendo più a sud si incontra Torremaggiore, contornato da notevoli siti di interesse storico quali il Castel Fiorentino o il Castello dei Principi de Sangro.
L'itinerario prosegue a San Severo, punto di riferimento della Daunia e Apricena, noto centro ortofrutticolo, e Rignano Garganico, da dove è possibile entrare in quello che si può definire il cuore verde della Daunia: "il promontorio del Gargano". Il percorso conduce poi a San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo, Manfredonia, Mattinata, Vieste, Vico del Gargano, Carpino, Cagnaro Varano fino a Sannicandro Garganico e al suo Museo Etnografico.


Il Tavoliere e le Saline
Questo itinerario muove da Foggia. Seguendo la S.P. 88, immerse nel cuore dello straordinario Tavoliere di Puglia, si incontrano Stornara e Stornarella, ubicate in un territorio agricolo ideale per la coltivazione degli ortaggi, dei vigneti e degli oliveti. Proseguendo sulla S.S. 16, a circa 30 chilometri dal capoluogo, si giunge alla popolosa Cerignola, caratterizzata dal piano delle "fosse", il più grande ma anche il più antico sistema di conservazione del grano. Altre tappe dell'itinerario sono San Ferdinando di Puglia e Trinitapoli, centri agricoli noti per la coltivazione dei carciofi, dei vigneti, frutteti e oliveti. Nel primo comune è degno di visita il "Museo Civico Archeologico" che presenta una notevole collezione di reperti, dal neolitico all'alto medioevo, nel secondo è mirabile la Cattedrale di Santo Stefano Protomartire.

I Monti della Daunia
L'itinerario si snoda tra dolci paesaggi di collina e rigogliose foreste di querce e faggi, fino ad Ascoli Satriano, cittadina di epoca romana di notevole interesse storico. Proseguendo per la S.P. si arriva a Sant'Agata di Puglia, e, verso l'estremo confine con l'Irpinia a Anzano di Puglia; in direzione nord si giunge a Bovino, l'antichissima città con la mirabile Cattedrale e l'imponente Castello. Per i cultori dell'arte e della storia è da visitare Orsara di puglia, per i pregevoli monumenti. Giungendo a Castelluccio Valmaggiore, il paesaggio diventa sempre più verde. Il percorso prosegue poi verso le località di Biccari, Lucera, Pietramontecorvino, Volturara Appula.


Strada dell'Olio Extra Vergine di Oliva a DOP Dauno
Associazione Strada dell'Olio
Extra Vergine di Oliva a DOP Dauno
C/o Camera di Commercio di Foggia
Via Dante 27 - 71100 Foggia
Tel. 0881707742
www.dopdauno.it
info@dopdauno.it

Letto 4671 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Iole Piscolla

Iole Piscolla


 e-mail

Iole Piscolla scrive da anni di turismo ed enogastronomia. E’ un tecnico di Strade del vino e da tre anni dirige il Centro Studi e Servizi alle...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area travel

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti