Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Travel > Strade del Vino

Strade del Vino

Strada dei Sapori del Medio Tirreno Cosentino

di Iole Piscolla

MappaArticolo georeferenziato

Era già noto ed apprezzato ai tempi dell'antica Roma. Allora si chiamava Chiarello, ma già nel 1500 prese il nome che conserva ancor oggi da uno dei paesi in cui si produce, tra il Pollino e la Costa tirrenica.

Il Verbicaro, tutelato con Denominazione di Origine Protetta, è il vino ottenuto nel comprensorio di Paola e Rende, in provincia di Cosenza, che si declina nelle tipologie Bianco (prodotto con uve Greco, Malvasia e Guarnaccia Bianche) e si accomnpagna bene ai piatti di pesce del vicino mare, Rosso (ottenuto prevalentemente con uva Gaglioppo) adatto agli arrosti e ai buoni pecorini stagionati in montagna, e infine Rosato, maggiormente adatto alle specialità del posto come lo squisito pesce stocco con i safarani e la pasta con il sugo di capra. Qui la tradizione più antica viene gelosamente rispettata nella preparazione artigianale dei famosi pecorini, i caprini e la ricotta affumicata, oppure i canestrati, dal delicato aroma che diventa piccante con la maturazione.

Da non perdere le salsicce e le soppressate al peperoncino e al finocchietto selvatico, oppure le melanzane e le olive sott'olio, visto che da queste parti sono dei veri "maestri conservieri". La presenza dell'olivo e dei molti frantoi lungo la costa e i corsi d'acqua testimonia una vocazione atavica verso l'olivicoltura, indirizzata sempre più verso produzioni di qualità.
I dolci annunciano già i sapori della vicina Sicilia, essendo molto radicata la tradizione di fare in casa ciambelle e biscotti. Qui vanno molto fieri del torrone, preparato secondo una tradizione artigiana che prevede un lungo e delicato procedimento. Oltre alle classiche stecche, nelle pasticcerie si trovano anche torroncini morbidi o croccanti variamente aromatizzati e il torrone gelato, fatto con mandorle e agrumi canditi.

Peculiarità calabrese è il Bergamotto, il singolare agrume - simile all'arancia ma di colore verde/giallo - che cresce solo ed esclusivamente nel territorio regionale. La tradizione gastronomica locale è ricca di prodotti realizzati con questo frutto, dalla crema al liquore, e le curiosità legate alla sua storia e al suo utilizzo sono infinite.

Questo itinerario, quindi, non è solo la meta consigliata per gli amanti del mare pulito; l'areale dell'entroterra della Strada, infatti, oltre a possedere una ricchezza di acque, è tutelato da parchi e svariate oasi. Un areale assolutamente incontaminato, dove si contano numerose specie vegetali. Anche la Strada del Medio Tirreno Cosentino, come le altre calabresi, promuove questo habitat ecologico di tutto rispetto.


Pizza di Maiyu

Ingredienti per 6-8 persone
600 g di pasta da pizza, 100 g di ricotta calabrese freschissima, 100 g di cicciole di maiale nero di Calabria, 100 g di Soppressata calabrese, 1 piccola provola calabrese, 6 uova, olio extra vergine di oliva calabrese, 3 pomodori secchi conservati sott'olio, poco strutto di maiale

Preparazione
Mettete sulla spianatoia la pasta da pizza e incorporatevi tre uova e tre cucchiai di olio extra vergine di oliva lavorandola fino a quando risulterà bene amalgamata e liscia; dividetela allora in due parti, disponete una parte in una teglia precedentemente unta di strutto e stendetela usando un cucchiaio bagnato di volta in volta in acqua fredda.

Fate rassodare le altre tre uova facendole bollire in un pentolino con acqua per sette minuti. Mettete sulla pasta la provola tagliata a fettine sottili, la ricotta sbriciolata, le uova sode ridotte a rondelle con l'apposito apparecchio, le cicciole e la sopressata tagliata a dadini o a listarelle; terminate cospargendo con i pomodori secchi spezzettati dopo essere stati sgocciolati dall'olio di conservazione.

Coprite con la restante pasta, unendo perfettamente le due paste sul bordo. Ponete la pizza a lievitare per un'ora in un luogo tiepido coprendo la teglia con un telo e mettendola lontana da correnti d'aria in modo che possa raddoppiare il suo volume iniziale.
Cuocetela in forno già caldo a 160° per circa quaranta minuti, quindi lasciatela risposare per una decina di minuti prima di tagliarla e servirla.


Strada dei Sapori del Medio Tirreno Cosentino
Associazione Strada dei Sapori del
Medio Tirreno Cosentino
Sede Operativa
Via San Leonardo 8
87027 Paola (Cosenza)
Tel: 0982621317

Letto 3316 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Iole Piscolla

Iole Piscolla


 e-mail

Iole Piscolla scrive da anni di turismo ed enogastronomia. E’ un tecnico di Strade del vino e da tre anni dirige il Centro Studi e Servizi alle...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area travel

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti