Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Vino

Tenuta La Costaiola

MappaDove siamo

Tenuta La Costaiola
Via Costaiola 23 Montebello della battag (PV)
spacer
Telefono Telefono: 0383.83169
spacer
Indirizzo web Web: www.lacostaiola.it
spacer
Indirizzo Email E-mail: info@lacostaiola.it
Comprare vini, birre e cose buone online con gli amici Comprare vini, birre e cose buone online in gruppo

Come sinbsp;presenta l'azienda

La Costaiola, nei tempi antichi quot;COSTA D'ALTAREquot;, egrave; situata sulle colline che dividono Casteggio da Montebello della Battaglia, in Oltrepograve; Pavese. L'azienda ha origini molto antiche: se ne ha notizia giagrave; agli inizi del 1600. Alla fine dellrsquo;800 il bisnonno degli attuali proprietari acquista il fondo ed inizia la produzione di vini. Allrsquo;inizio del secolo entra in azienda colui che lasceragrave; una netta impronta nella produzione vinicola de La Costaiola il Cav. Carlo Carbone.

Eccellente vinificatore ed attento conoscitore dei vini dellrsquo;Oltrepograve; Pavese ottiene i primi successi enologici portando allrsquo;attenzione del mercato vini di grande pregio. Guida morale drsquo;eccezionale esempio trasmette alle successive generazioni genialitagrave; e rispetto delle tradizioni.nbsp; La Tenuta oggi puograve; contare su una superficie di 24 ettari interamente vitati, inseriti nello splendido paesaggio delle colline dellrsquo;Oltrepograve; Pavese. In essi sono coltivate diverse varietagrave; di uve, che grazie alle ottimali giaciture dei terreni, conferiscono ai vini da esse ottenute caratteristiche qualitative di rara eleganza e struttura.






Presso la tenuta LA COSTAIOLA, nel comune di Montebello della battaglia, sorge una moderna cantina ampiamente attrezzata dove si producono, nel rispetto delle tradizioni, i prestigiosi vini orgoglio dellrsquo;Azienda. In questa breve ma intensa descrizione dell'azienda sono emersi due aspetti tra loro apparentemente in contrasto: la tecnologia e le tradizioni, ma LA MAGIA DELLA QUALITA' si ottiene solo con un paziente e sensibile lavoro di mediazione fra questi due aspetti fondamentali. Le famiglie Rossetti e Scrivani sono orgogliose di presentarVi i risultati di questa paziente mediazione, i frutti del lavoro e della terra: i vini La Costaiola.


Considerazioni di TigullioVino

Gennaio 2006
L'azienda si presenta molto bene : sito curato, packaging curato, brochure curate e vini tecnicamente molto ben eseguiti. Della campionatura ci hanno senz'altro convinto i due Oltrepograve; Pavese, due vini il quot;Due Draghiquot; e il quot;Giadaquot; che mostrano a nostro avviso il meglio per quanto riguarda la bevibilitagrave;, l'equilibrio, la finezza e l'integritagrave; del frutto. Due vini, oltretutto, dall'ottimo rapporto qualitagrave; / prezzo, in particolare il Gaia, decisamente il nostro favorito. Per quanto riguarda i vini di punta, ferma restando una indiscussa qualitagrave; delle uve di base, gli sforzi estrattivi forse si spingono anche oltre il dovuto e gli obiettivi - pur lodevoli - non sono forse adeguati al tipo di vitigno utilizzato. Francamente non riusciamo a concepire un Pinot Nero palestrato come quello che egrave; stato oggi presentato - comunque manchevole del requisito essenziale dell'eleganza - ma forse egrave; un nostro limite. Se di vino palestrato c'egrave; concretamente bisogno - e questo egrave; tutto da verificare - piugrave; che sul Pinot Nero punteremmo sulla Croatina che giagrave; nel Tortonese - ci riferiamo per esempio a Walter Massa, ma non solo - sta dando ottimi risultati. Sarebbe curioso vedere una materia prima del genere - ci riferiamo al Pinot Nero - con le attenzioni e la cura tecnica che senz'altro l'azienda egrave; in grado di offrire, riversata nella produzione di uno spumante metodo classico. Forse quella sarebbe la via...Un'azienda che comunque riesce ad ottenere simili risultati, non avrebbe certo alcun problema, riconsiderata l'opportunitagrave; di certi vini e la filosofia che sta alla loro base, a fare un piccolo passo indietro concentrandosi su una produzione che miri alla piacevolezza ed alla bevibilitagrave; che riesce giagrave; ad esprimere ottimamente sui due vini menzionati in principio. Buon lavoro !
nbsp;

Letto 165 voltePermalink

Degustazioni vino