Tigullio Vino Homepage Home TigullioVino.it Blog Blog Vinix

> Operatori
» Registrazione operatori
» Operatori già registrati
» Club
» Pubblicità
» Newsletter
» Annunci vino-cibo
» Aggiungi ai Preferiti

> News e iniziative
» News ed eventi di rilievo
» Eventi locali, degustazioni
» Terroir Vino

> Contenuti e risorse
» Naviga per regione
» Vino & Olio
» Aziende testate
» Rubriche
» Tgv Blog
» Doc e Docg
» Recensioni Ristoranti
» Esperti
» Strade del Vino
» Parchi italiani
» Viaggi
» Video
» Contatti
» Faq

> Interagire col sito
»
Invia campionatura vino
»
Invia campionatura olio
» Segnala eventi
» Invia comunicati stampa
» Associati al Club
» Recensioni ristoranti
» Invia ricette


> Iscrizione newsletter
Iscriviti alla newsletter di TigullioVino.it per ricevere settimanalmente gli aggiornamenti via e-mail con le degustazioni, le news e gli approfondimenti della Redazione.
La tua e-mail :



> Pubblicità

> Siti e blog del Network
TigullioVino (Magazine)
Vinix (Social Network)
VinoClic (Pubblicità)


Aggiungi alla barra di Google
Il Blog Network di TigullioVino.it
VinoPigro
A Modest Proposal, di Riccardo Modesti
Rotfl! il Blog di JFSebastian usenettaro 2.0
Rotfl! il Blog di JFSebastian usenettaro 2.0

TigullioVino.it ©
E' vietata la copia, anche parziale, senza esplicita autorizzazione della Redazione.
Mappa del sito
Chi siamo / curiosità
Links
Privacy
Contatti







          
                      


          Le etichette di Agosto - Settembre 2004



1) BERSANO & RICCADONNA
Piazza Dante, 21 Nizza Monferrato (AT)
Etichetta : Oltrepò Pavese Doc Pinot Nero Amerigo Vespucci

La Casa vinicola Bersano nasce ad opera di Giuseppe Bersano sul finire dell'800. Si tratta di una cantina a carattere familiare, come per quasi tutti i produttori dell'epoca, ed i vini sono venduti in ambito regionale. Nel 1935 alla guida dell'Azienda si inserisce Arturo, avvocato per orgoglio di famiglia, ma vignaiolo per passione. Arturo Bersano è un pioniere, uomo delle grandi intuizioni, con una filosofia di vita e di lavoro tesa alla valorizzazione del territorio per poter ottenere il meglio della qualità del Vino. La Casa Bersano di oggi è figlia affezionata di Arturo Bersano, una realtà produttiva, etica e culturale fatta di terre, uomini e tradizioni, protesa al futuro ma forte della sua irrinunciabile e storica identità ed è una azienda vinicola all'avanguardia, ma che tuttavia non dimentica la propria grande storia. Per questo motivo le cantine di produzione, l'imbottigliamento e l'affinamento sono e resteranno a Nizza Monferrato, cittadina che l'ha vista nascere.

2) Azienda Agricola TENUTA MATILDE ZASSO s.r.l.
Via Cuma Licola, 141 80078 Pozzuoli - (NA)
Etichetta : Coda di Volpe

Nel IX secolo a.C. alcuni gruppi di coloni greci originari di Eubea si stabilirono in un area dell'Italia meridionale fondando la città di Cuma. Dalla madre patria, tra storie e leggende, portarono alcune coso a loro care. Tra queste un'uva dalla quale ricavavano un delicato vino bianco. Molti secoli più tardi i filari di questa stessa uva, divenuti parte integrante del paesaggio flegreo, circondavano una villa di sobria architettura napoletana, dimora estiva dei nobili Zasso. Oggi la Falanghina autentica, si realizza solo nei Campi Flegrei e la "Tenuta Matilde Zasso", nel cuore di queste terre, ai piedi dell' Acropoli, protetta dal magico mito della Sibilla, ne è uno dei maggiori produttori.

3) Montagner Vini e Spumanti srl
Via Callalta, 3 - 31045 Motta di Livenza (TV)
Etichetta : Montagner Spumante Brut

Negli anni '50, durante la ricostruzione seguita alle devastazioni della Seconda Guerra Mondiale, Egidio Montagner volle impegnarsi nella realizzazione di un progetto: dare vita ad una propria Cantina, nella quale produrre vino di qualità. e l'amore per la propria terra unito alla cura nella lavorazione delle uve contraddistinse le sue scelte e finalmente nel 1968 riuscì finalmente a fondare una propria Cantina. Alla costruzione di quella che è oggi una delle aziende vitivinicole di maggior prestigio di Motta di Livenza contribuirono, negli anni, i figli del fondatore ed in seguito i nipoti. L'affinamento delle tecniche di lavorazione delle uve e l'attenzione alle novità tecnologiche applicate al settore enologico sono fattori determinanti nell'affermazione e nel successo dei vini prodotti dalla "Montagner Vini e Spumanti". Dai vigneti della frazione di San Pietro di Barbozza, nel comune di Valdobbiadene si ottengono le migliori uve, le quali hanno subìto il magico influsso di un terreno irripetibile e di un micro-clima ideale. Vengono poi vinificate in bianco in presenza di lieviti selezionati ed a temperatura controllata. La vinificazione viene eseguita scrupolosamente per ottenere il miglior prodotto da avviare alla spumantizzazione.

4) Rosa del Golfo di Calò Lina e Damiano s.a.s.
Sede di Produzione Via Garibaldi, 56 - 73011 Alezio (LE)
Etichetta 1 : Portulano Vdt Rosso 1985
Etichetta 2 : Bolina Vdt Bianco 1987

L'azienda Calò nasce circa due secoli fa nel Salento, dove Leopoldo Calò possiede un piccolo podere a vite e ulivi. E' però suo nipote Giuseppe, alla fine degli anni '30 ad iniziare la commercializzazione e la distribuzione dei suoi vini aprendo una filiale ad Albizzate, presso Varese. Nel 1963, fa l'ingresso in azienda suo figlio Mino e con lui nasce il Rosa del Golfo, un rosato del Salento che diviene subito così famoso da identificarsi con l'azienda, che dal 1988 assume lo stesso nome. I vini Rosa del Golfo affondano le loro antiche radici nella tradizione della Terra d'Otranto, quel lembo estremo di Puglia che è la penisola salentina: un territorio collinare argilloso-calcareo, con le tipiche placche di terra rossa, ricca di ferro, con un clima temperato, ideale per la vite e ulivo. La varietà dei vitigni sono il Negroamaro e il Malvasia Nera Leccese tipiche salentine, la prima che conferisce corpo e carattere, la seconda morbidezza e aromi, coltivate nelle aree più vocate alla viticoltura: Alezio, Sannicola, Campi Salentino, Salice Salentino, Veglie e Parabita. Per un ben determinato vino è fondamentale il territorio ed il vignaiolo e questa è la filosofia di questa azienda salentina che ha contribuito alla valorizzazione dei vini pugliesi.
Portulano - Rosso del Salento IGT
Il Portulano prende il nome da un'antica popolazione campana insediatasi nel luogo nel 1200, così detti poichè nelle loro mansioni vi era quella più importante di guardiani del vicino porto di Gallipoli. Ma è anche un nome di mare: ricorda le antiche carte di navigazione che indicavano i porti e gli approdi. Colore: rosso rubino carico con riflessi granati. Profumo: profumo ampio, persistente, con ricordi di sottobosco, nocciola e mandorla. Gusto: ben strutturato morbido e armonico di buona stoffa. Gradazione alcolica: 13°. Tempertaura di servizio: a 18°, stappando almeno un quarto d'ora prima. Abbinamenti gastronomici: carni rosse, cacciagione di piuma, formaggi a pasta pressata e stagionati.
Bolina - Verdesca del Salento - IGT
Colore: giallo paglierino con riflessi verdolini. Profumo: profumo fresco, delicato, piacevolmente fruttato con sentori di mela ranetta. Gusto: equilibrato, gentile, di buona eleganza. Temperatura di servizio: a 10°, stappando al momento. Gradazione alcolica: 11.5° - 12.5°. Abbinamenti gastronomici: frutti di mare, crostacei, pesci lessati con salse leggere.