Tigullio Vino Homepage Home TigullioVino.it Blog Blog Vinix

> Operatori
» Registrazione operatori
» Operatori già registrati
» Club
» Pubblicità
» Newsletter
» Annunci vino-cibo
» Aggiungi ai Preferiti

> News e iniziative
» News ed eventi di rilievo
» Eventi locali, degustazioni
» Terroir Vino

> Contenuti e risorse
» Naviga per regione
» Vino & Olio
» Aziende testate
» Rubriche
» Tgv Blog
» Doc e Docg
» Recensioni Ristoranti
» Esperti
» Strade del Vino
» Parchi italiani
» Viaggi
» Video
» Contatti
» Faq

> Interagire col sito
»
Invia campionatura vino
»
Invia campionatura olio
» Segnala eventi
» Invia comunicati stampa
» Associati al Club
» Recensioni ristoranti
» Invia ricette


> Iscrizione newsletter
Iscriviti alla newsletter di TigullioVino.it per ricevere settimanalmente gli aggiornamenti via e-mail con le degustazioni, le news e gli approfondimenti della Redazione.
La tua e-mail :



> Pubblicità

> Siti e blog del Network
TigullioVino (Magazine)
Vinix (Social Network)
VinoClic (Pubblicità)


Aggiungi alla barra di Google
Il Blog Network di TigullioVino.it
VinoPigro
A Modest Proposal, di Riccardo Modesti
Rotfl! il Blog di JFSebastian usenettaro 2.0
Rotfl! il Blog di JFSebastian usenettaro 2.0

TigullioVino.it ©
E' vietata la copia, anche parziale, senza esplicita autorizzazione della Redazione.
Mappa del sito
Chi siamo / curiosità
Links
Privacy
Contatti







          
                      


          Le etichette di Settembre 2006
1) Azienda Agricola Trabucchi
Loc. Monte Tenda 37031 Illasi (Verona)
E-mail: azienda.agricola@trabucchi.it


L'Azienda Agricola Trabucchi si trova in Val d'Illasi, nella zona a Est di Verona, a cavallo tra il Valpolicella e le terre del Soave. I 21 ettari a vigneto, 6 a oliveto e ben 400 cipressi, abbelliscono e tutelano il Colle di San Colombano, in una posizione invidiabile, che domina il paese di Illasi, condivisa con il maestoso e caratteristico castello scaligero a più di 200 m s.l.m.
La cantina dell'azienda dispone di tutti gli strumenti ed attrezzature necessarie per svolgere tutte le fasi della trasformazione al suo interno, sfruttando al massimo il metodo a cascata. I fermentini e serbatoi sono in acciaio, con possibilità di controllo totale della temperatura durante la fermentazione delle proprie uve. Per l'affinamento dei suoi prodotti è dotata di una grande quantità di botti di rovere di diverse varietà e capacità per dare ad ogni vino la giusta ossigenazione e risaltare gli aromi e sapori.
Sei sono le sale appassimento, tutte costruite in posizioni studiate per sfruttare al meglio le correnti d'aria che soffiano in collina rendendo perfetto l'appassimento delle uve.
La splendida sala degustazioni grazie alla sua ampia vetrata permette ai degustatori di godere l'incantevole vista sulla vallata, del castello di Soave e dei monti Berici.

AMARONE DELLA VALPOLICELLA D.O.C.
UVE: l'Amarone Trabucchi viene prodotto, per circa il 70%, dalle uve autoctone Corvina Veronese e Corvinone, che danno al vino un colore rubino tendente al granato e un sapore corposo e ricco di profumi freschi e delicati. Il Corvinone, portato a giusta maturazione, rende il vino più ricco, vellutato e intensamente fruttato. Gli altri vitigni autoctoni di interesse sono la Rondinella, che ricorda il gusto della ciliegia, l'Oseleta dalla fresca acidità e con un buon contenuto di tannini, la Croatina dal colore rosso rubino, la Dindarella con un profumo leggermente aromatico.
CARATTERISTICHE DEL VINO: nel bicchiere è rosso rubino con riflessi granato, molto concentrato. Al naso è ampio e profondo. Le sensazioni si rincorrono in un vortice di frutta, spezie, caffè e cioccolato. Le stesse sensazioni si ritrovano al palato amalgamate ai tannini morbidi e all'acidità, che donano freschezza e piacevolezza ad ogni sorso.


2) Azienda Agricola Benincasa
La Cantina: Località Capro, 99 06031 Bevagna (PG)
Email:cantina@aziendabenincasa.com


Immersa nel verde e nel silenzio dell'Umbria, l'Azienda Agricola Benincasa si estende per 46 ettari di cui 15 coltivati a vigneto specializzato, 18 ad oliveto e il resto distribuito in seminativi e bosco ceduo. La superficie impiantata a vigneto è ubicata sulle dolci e assolate colline che da Montefalco degradano verso Bevagna. L'oliveto circonda la struttura agrituristica a conduzione familiare, in gradi di offrire un'ospitalità calda e spontanea a chi voglia trascorrere alcuni giorni a contatto con la natura, ritemprando corpo e spirito.
A Domenico Benincasa va il merito di aver creato agli inizi degli anni 70 il primo vigneto monovitigno di questa varietà, partendo da pochi esemplari rimasti da vecchie coltivazioni miste.
A testimonianza di ciò, ritroviamo il nome della nostra azienda come prima iscritta all'Albo dei Produttori del Sagrantino D.O.C.G. di Montefalco.

Rosso di Montefalco
Vino rosso ottenuto dai vigneti della zona di Bevagna e di Gualdo Cattaneo.
Vinificazione: Fermentazione sulle bucce per 12 gg alla temperatura di 28 gradi.
Uvaggio: Sangiovese 70%, Sagrantino 15%, Merlot 15%.
Alcool: 13%
Invecchiamento: Barriques di rovere di Americano e Francese per 9 mesi; in bottiglia 6 mesi.


3) Dario Coos
Via Ramandolo 5 33045 Nimis - Udine
Email: dariocoos@libero.it


Nel cuore dei Colli Orientali del Friuli sorge l'affascinate borgo medievale di Ramandolo. Un nome che vuol dire passione. E' dall'inizio dell'Ottocento che i Coos producono vino sui colli di Ramandolo: cinque generazioni almeno di passione per i frutti di questa terra.
Un'azienda il cui vero cuore è la famiglia, perché di padre in figlio si tramanda la conoscenza dei ritmi, delle stagioni e dei gesti che conducono all'eccellenza. Ecco la filosofia Coos: dare senso alla tradizione e alle tecniche di un tempo alla ricerca dell'originario, autentico Ramandolo, sperimentando nuovi percorsi e antichi materiali.
Oggi l'azienda è guidata da Dario Coos, ha impianti moderni e nuove cantine, ma vendemmia ancora a mano (e come altrimenti, fra quelle strette terrazze di quei ripidi pendii?), secondo le fasi e i tempi di una volta, vinificando solo uve dei propri vigneti (poiché 'ognuno ha l'uva che si merita', dicono da queste parti), secondo una sapienza che del Ramandolo è l'anima, la profondità, il futuro.

ROMANDUS - Verduzzo Colli Orientali del Friuli Docg

Vitigno : Verduzzo Giallo
Colore : giallo dorato intenso
Profumo : complesso con sentori raffinati di spezie e frutta secca
Sapore : dolce, pieno e vellutato, di straordinario equilibrio, persistente e armonico
Gradazione alcolica : 14% vol
Durata : ottima risposta all'invecchiamento grazie alla maturazione in barrique
Temperatura di servizio : 12-14°C
Accostamenti : vino da meditazione, da cerimonia, si è tentati di dire, che accompagna fois gras e formaggi erborinati sposati con miele o marmellata di fichi

Un vino di classe, originale e destinato ai palati più accorti. Il Romandus è un Ramandolo passito e invecchiato in barrique, che le cantine di Coos hanno perfezionato negli anni, scoprendo il giusto punto di surmaturazione dell'uva, il perfetto grado di appassimento e l'ideale contributo del legno. Il sole prima, quindi il tempo e la qualità dell'essenza d'invecchiamento, giocano un ruolo essenziale nella produzione di questo passito prezioso. All'assaggio, il Verduzzo Giallo del vitigno d'origine è solo la nota iniziale, alla quale si susseguono nuovi suggerimenti, che incantano le nari e il palato, senza esaurirsi mai. Anzi: il Romandus, una volta stappato continua ad arricchirsi, a regalare nuove diverse emozioni. È un amico del tempo, dei minuti, degli anni.


4) MONCARO - Cantina e Direzione
Via Piandole, 7/a 60032 Montecarotto (AN)
Email: terrecortesi@moncaro.com


L'Azienda Moncaro si è sempre caratterizzata per il suo forte radicamento al territorio della Regione Marche ed al suo ambiente. È forse per questo che la Moncaro si sente espressione della cultura delle Marche: ne è nel cuore e ne rappresenta il cuore.
Da sempre, infatti, impegnata nel lavoro di selezione e miglioramento dei vigneti, con particolare attenzione alle tecniche colturali per migliorare l'ambiente in campagna oltre che la qualità dei prodotti, la Moncaro ha negli anni specializzato la sua produzione focalizzandosi proprio sulle Marche.
Oggi l'azienda, come simboleggiato anche dai tre merli posti nel suo marchio, ha le tre cantine e i suoi vigneti nelle tre aree vitivinicole più importanti della regione. La Cantina di Montecarotto, nel cuore dell'area classica dei "Castelli di Jesi"; la Cantina del Conero, a Camerano alle pendici del Monte Conero e l'ultima in ordine di acquisizione, la Cantina di Acquaviva nel sud delle Marche nell'area superiore del Piceno.
Fra i tanti premi e riconoscimenti avuti da questa azienda vogliamo ricordare quello del 2000 per i "tre bicchieri" del Gambero Rosso.

Tordiruta Doc Passito


Vinificazione: vendemmia tardiva, dieci settimane di appassimento delle uve su graticci con muffa nobile. Fermentazione ed affinamento in barrique per dodici mesi, maturazione in bottiglia per un anno.
Note di degustazione: colore giallo dorato carico, profumo fruttato intenso, frutta candita, frutti esotici e note speziate; sapore armonico, vellutato con retrogusto ed odore caratteristico conferito dalla muffa nobile. Conservazione: vino da meditazione che raggiunge il suo equilibrio dopo almeno due anni dalla vendemmia ed esprime le sue doti nel tempo.
Tenore alcolico: 12,5% vol.


5) AZIENDA VINICOLA BOSCO NESTORE & C. s.n.c.
C.da Casali 147 Cantina di Nocciano (PE)
E-mail: info@vinibosco.it


Quando, alla fine del XIX secolo, il giovane Giovanni Bosco iniziava la sua attività di viticoltore, la città di Castellamare Adriatica (che nel 1926 sarebbe divenuta Pescara) contava a malapena 15.000 abitanti e si estendeva su una minima superficie. Tutto attorno era campagna e Colle Innamorati era terreno fertile per le uve: proprio qui crebbero quei primi tralci di vite che avrebbero poi segnato l'intera storia della Famiglia Bosco. Con la stessa tenacia e con la stessa forza della vite, Giovanni proseguì il suo lavoro sino ad ottenere quel vino rosso, dagli intensi profumi e dal gusto speziato che sarebbe stato conosciuto nel secolo seguente in tutto il mondo come Montepulciano d'Abruzzo. Correva l'anno 1897 e nasceva la Cantina Bosco.
La storia continua con il Cavaliere Nestore Bosco e con suo figlio Giovanni: si rinnovano i nomi e al contempo si rinnova la passione per la vite e per il vino. A partire dal 1968, con il riconoscimento della D.O.C. Montepulciano d'Abruzzo, il vino Bosco diviene famoso in tutto il mondo finché
nei primi anni '80 Giovanni, con l'aiuto dei figli Nestore e Stefania, realizza nelle campagne di Nocciano, paese dell'entroterra pescarese, la attuale, splendida Cantina, gioiello di architettura sotterranea, dove tra le grandi botti di rovere, piccole barriques e nicchie per le bottiglie perfettamente allineate, riposa e matura l'orgoglio dei Bosco: il Montepulciano d'Abruzzo.
Una tradizione, quella della Famiglia Bosco, che è destinata a continuare con le nuove generazioni, con gli stessi nomi e con le stesso vivido entusiasmo.

ECLIPSE - MONTEPULCIANO D'ABRUZZO - DOC

Colore: rosso rubino con leggere sfumature porpora.
Odore: fine e persistente con profumi che richiamano quelli di frutta rossa.
Gusto: secco, sapido e armonioso: sentori di frutta rossa matura accompagnati da una piacevole acidità. Temperatura di servizio: 16/18° C. Abbinamenti gastronomici: perfetto con formaggi moderatamente stagionati, salumi e primi a base di carne.