Tigullio Vino Homepage Home TigullioVino.it Blog Blog Vinix

> Operatori
» Registrazione operatori
» Operatori già registrati
» Club
» Pubblicità
» Newsletter
» Annunci vino-cibo
» Aggiungi ai Preferiti

> News e iniziative
» News ed eventi di rilievo
» Eventi locali, degustazioni
» Terroir Vino

> Contenuti e risorse
» Naviga per regione
» Vino & Olio
» Aziende testate
» Rubriche
» Tgv Blog
» Doc e Docg
» Recensioni Ristoranti
» Esperti
» Strade del Vino
» Parchi italiani
» Viaggi
» Video
» Contatti
» Faq

> Interagire col sito
»
Invia campionatura vino
»
Invia campionatura olio
» Segnala eventi
» Invia comunicati stampa
» Associati al Club
» Recensioni ristoranti
» Invia ricette


> Iscrizione newsletter
Iscriviti alla newsletter di TigullioVino.it per ricevere settimanalmente gli aggiornamenti via e-mail con le degustazioni, le news e gli approfondimenti della Redazione.
La tua e-mail :



> Pubblicità

> Siti e blog del Network
TigullioVino (Magazine)
Vinix (Social Network)
VinoClic (Pubblicità)


Aggiungi alla barra di Google
Il Blog Network di TigullioVino.it
VinoPigro
A Modest Proposal, di Riccardo Modesti
Rotfl! il Blog di JFSebastian usenettaro 2.0
Rotfl! il Blog di JFSebastian usenettaro 2.0

TigullioVino.it ©
E' vietata la copia, anche parziale, senza esplicita autorizzazione della Redazione.
Mappa del sito
Chi siamo / curiosità
Links
Privacy
Contatti







          
                      


          Le iniziative di Tigulliovino


           Le altre iniziative organizzate o seguite da Tigulliovino.it

Resoconto evento "Sauvignon che passione..."
Degustazione cieca di 40 Sauvignon italiani ed internazionali (17/02/03)

Giornata all'insegna del vino quella di lunedì 17 febbraio 2003.
Partita in mattinata da Genova, parte della redazione di Tigulliovino.it si è recata (con piacere !) in Piemonte per assistere ad un particolare evento enoico.

Veduta di vigneti nelle vicinanze di Nizza Monferrato Interno dell'enoteca La Signora in Rosso
A sinistra, una veduta di vigneti in prossimità di Nizza Monferrato. A destra, un particolare dell'enoteca La Signora in Rosso, teatro dell'evento a Nizza Monferrato.

C'è un giovane produttore innamorato in quel di Montaldo Scarampi (AT). Attenzione però, non di una bella figliola piemontese, bensì di un vitigno prima e di un vino poi. Bianco per giunta.
Marco Rabino, giovane vignaiolo piemontese già da noi segnalato qalche tempo fa insieme per la sua Barbera d'Asti, non può farci proprio nulla, il suo amore per il Sauvignon è fervido, sincero ed incontrollabile.
La passione di Marco è maturata nel corso degli ultimi anni. Dapprima direttamente in vigna, venendo a stretto contatto con i pochi esemplari di Sauvignon di altri vignaioli piemontesi, in seguito nel calice, assaggiando e riassaggiando, fino a che un'idea ben precisa di quello che questo grande vitigno poteva realmente offrire a livello olfattivo e gustativo, non si fosse ben delineata nella sua testa.
Ebbene, con questa passione Marco Rabino ha voluto confrontarsi, ponendo una sfida a chi sostiene che le sue terre siano vocate solo per la produzione di grandi rossi.
Dalla teoria, alla pratica: ne è scaturito un interessantissimo Monferrato Doc Bianco che nell'ultima versione si presenta ancor più interessante di quella da noi degustata tempo fa (vedi archivio appunti di degustazione).


Il resoconto

Ospiti della bellissima enoteca La Signora in Rosso, nel centro di Nizza Monferrato (AT), i partecipanti all'evento hanno avuto la fortuna di degustare 40 Sauvignon italiani e stranieri.
I vini esteri provenivano in particolare da Nuova Zelanda, Cile, Sud Africa, Argentina, Ungheria, Australia, California e Francia.
La degustazione è stata condotta con modalità tali da rendere anonimi i campioni versati ai degustatori intervenuti, i quali, valutando sei vini per volta, dovevano semplicemente esprimere un'indicazione di piacevolezza per ciascun campione tramite una semplice scheda costituita da un quadrato e da una diagonale sulla quale andava indicato, in senso crescente, il valore corrispondente alle sensazioni ottenute durante la degustazione.


Due momenti della degustazione. A sinistra, un particolare di Marco Rabino mentre serve un campione ad Enza Cavallero.


I video girati durante la degustazione

Intervento di Enza Cavallero sulle origini storiche del Sauvignon
Intervento di Maurizio Gily sulle caratteristiche del vitigno Sauvignon

Oltre ovviamente a Marco Rabino, organizzatore ufficiale della degustazione e parte della nostra redazione, che ha provveduto ad effettuare anche la diretta video dell'evento su tigulliovino.it, erano presenti, fra gli altri: Enza Cavallero, storiografa della viticoltura piemontese, la quale ha effettuato un interessante intervento introduttivo sulle origini del Sauvignon, con particolare attenzione all'area piemontese e Maurizio Gily, Direttore della rivista dei Vignaioli Piemontesi, che ha messo in rilievo le caratteristiche del vitigno protagonista della degustazione.

Altri sommeliers, giornalisti e tecnici intervenuti :

Antonio Bonora - Sommelier
Riccardo Modesti - Wine Report
Michele Fino - Wine Report
Massimo Zanichelli - Guida de l'Espresso
Maria Carla Cravero - Ricercatrice
Adriano Salvi - Giornalista
Enza Cavallero - Storiografa della viticoltura Piemontese
Guido Berta - Produttore
Tullio Mussa - Enotecario / ristoratore
Flavio Bera - Tecnico
Mauro Molino - Tecnico
Claudio Sandrone - Sommelier
Maurizio Gily - Libero professionista e direttore rivista dei Vignaioli Piemontesi
Niný Piccione - Responsabile Alto Monferrato
Sergio Circella - Ristoratore
Franco Solari - Ristoratore
Franca Moretti - Sommelier
Gabriella Bonifacino - Coordinatrice attivitÓ CSV tenuta Cannona


I risultati della degustazione

Fra i numerosi Sauvignon in degustazione, vi forniamo qui di seguito l'elenco dei primi quindici vini, in ordine di piacevolezza, ottenuti dall'analisi comparativa delle schede compilate dai degustatori.

01) Sanct Valentin (S.Michele Appiano) - Sudtirolo Alto Adige Sauvignon 2001 13,5░ (Italia)
02) Goldwater dog point - Malborough Sauvignon Blanc 2001 14░ (Nuova Zelanda)
03) Lahn (San Michele Appiano) - Sudtirolo Alto Adige Sauvignon 2001 13░ (Italia)
04) Prail (Colterenzio) - Alto Adige Sauvignon 2001 13,5░ (Italia)
05) Marco Rabino - Monferrato Bianco 2001 13,5░ (Italia)
06) Enne Enne (L'Armangia) - Monferrato Bianco 2001 13,5░ (Italia)
07) Palliser Estate Martinborough - Sauvignon 2002 13,5░ (Nuova Zelanda)
08) Premstalerhof - Sudtirolo Alto Adige Sauvignon 2001 13░ (Italia)
09) Vicentini Orgnani - Grave Sauvignon 2001 12,5░ (Italia)
10) Cloudy Bay - Sauvignon Blanc 2002 13,5░ (Nuova Zelanda)
11) Camillona (Araldica) - Monferrato Bianco 2001 13░ (Italia)
12) Casale del Gilio - Lazio Sauvignon IGT 2001 13░ (Italia)
13) Caliterra (Mondavi e Chadwick) - Sauvignon 2000 13░ (Cile)
14) Matteo Correggia - Langhe Bianco 2000 14░ (Italia)
15) Sauvignon de la Tour (Villa Russiz) - Collio Sauvignon 2001 14,5░ (Italia)

Col difficile compito di non apparire campanilisti, abbiamo dovuto effettivamente constatare - ci riferiamo ovviamente al gruppo dei campioni in degustazione - la netta supremazia dei Sauvignon prodotti sul territorio nazionale.
A ruota, sempre secondo valutazioni di piacevolezza, seguivano immediatamente i Sauvignon della Nuova Zelanda e l'interessante campione di Mondavi e Chadwick.

Un'evento ben organizzato, seguito da numerosi spettatori da casa (tanto che siete riusciti ad intasare la banda a nostra disposizione per circa 10 minuti !), per il quale va sicuramente fatto un plauso a Marco Rabino che, nonostante l'evidente ritorno anche in temini di immagine e di diffusione della propria azienda e del proprio prodotto, ha saputo presentare 40 vini assolutamente interessanti e meritatamente vedere il proprio Sauvignon in quinta posizione tra i campioni degustati.
Un ringraziamento va anche allo staff dell'enoteca La Signora in Rosso, che ha compiuto un servizio assolutamente inappuntabile.

Un piacevolissimo fuoriprogramma

Prima di chiudere la nostra scheda sull'evento del 17 febbraio, vogliamo solo dedicare qualche riga per ringraziare la straordinaria ospitalità dei signori Baldizzone di Nizza Monferrato (AT), che, sapendo del nostro passaggio a Nizza, ci hanno accolto a pranzo con la straordinaria ospitalità di cui i piemontesi sono capaci.
La sosta è stata particolarmente interessante, oltre che per l'ottima cucina - a disposizione di tutti gli acquirenti che si trovino a passare in azienda - soprattutto per l'assaggio dei vini, tutti interessanti, ma sui quali vi segnaliamo in particolare il Nizza Doc, davvero molto intenso, persistente ed equilibrato, assolutamente da provare.
La signora Baldizzone brinda con Tigulliovino.it !


Per tenervi aggiornati sui nostri appuntamenti video :
http://www.tigulliovino.it/video/eventi.htm
info@tigulliovino.it