Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in

Tags

ais, alba, alessandria, anteprime, asti, banchi d assaggio, barbaresco, barbera, brunello di montalcino, carlo ravanello, cervim, concorsi, concorsi enologici, cuneo, eventi vino, firenze, fisar, francia, genova, gioacchino la franca, go wine, liguria, manifestazioni sul vino, massimo corrado, montepulciano, onav, ovada, ovada docg, piemonte, recco, roberto gaudio, savona, siena, silvano d orba, silvia pezzuto, star hotel president, toscana, valle d aosta, vini liguri

Home > Autori > Vino > Vocacibario

Vocacibario

23a Edizione del Premio Leivi

di Virgilio Pronzati

L’edizione del Premio Leivi di quest’anno sarà ricordata per due diversi motivi. Il primo, per soli 13 campioni presentati, dovuto all’annata di scarica, ossia scarsa produzione di olive e, se non bastasse, i devastanti attacchi della mosca olearia.  Positivo il secondo: nonostante la difficile situazione olivicola, i dodici campioni premiati hanno espresso un’insospettata qualità, pari a quelli di ottime annate, frutto delle tempestive e assidue cure agronomiche dei produttori. Non solo. Portando la quantità minima per parteciparvi a 200 litri e la conseguente procedura legale per la vendita, ha fatto salire ancor più il livello del Premio Leivi, confermandone la serietà e l’autorevolezza. “Questo premio interprovinciale, unico in Liguria – afferma Vittorio Centanaro sindaco di Leivi - è auspicabile che diventi al più presto regionale”. L’olivicoltura in Liguria rappresenta non solo una fonte di reddito, ma tutela e valorizza il territorio, cultura e gastronomia.  Le note dolenti sono dovute alle scarse disponibilità economiche dei comuni per...
Letto 1053 volteLeggi tutto[0] commenti

25° Concours Mondial Des Vins Extremes

di Virgilio Pronzati

Il Concours Mondial des Vins Extremes è giunto alla venticinquesima edizione. Ossia un quarto di secolo. Un primato assoluto non solo per il tempo da cui si tiene, ma per le sue peculiarità che ne fanno l’unica manifestazione al mondo, che premia e valorizza i migliori vini prodotti da vigneti di regioni montane con forte pendenza, terrazzati e di piccole isole, dei Paesi aderenti. Come nelle precedenti edizioni, il CERVIM (Centro di Ricerche, Studi e Valorizzazione per la Viticoltura di Montana) presieduto dal dinamico dr Roberto Gaudio, promuove l’evento con l’approvazione del Ministero alle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, la preziosa collaborazione dell’Assessorato dell’Agricoltura e Risorse Naturali della Regione Autonoma della Valle d’Aosta, dell’Associazione Vinea (Sierre-Svizzera), della Sezione AIS Valle d’Aosta, col patrocinio dell’OIV (Office International de le Vigne et du Vin) sin dalla nascita e, il prestigioso inserimento in VINOFED, la Federazione Internazionale dei Grandi Concorsi enologici. Quest’anno un altro record. Nei tre giorni, dal sei all’otto luglio,...
Letto 1708 volteLeggi tutto[0] commenti

45° Concorso Enologico Nazionale Douja d'Or

di Virgilio Pronzati

Sebbene quest’anno i campioni di vino presentati al Concorso Enologico Nazionale Douja d’Or sono stati meno dell’edizione del 2016, il Concorso è e rimane il più importante e autorevole del nostro Paese. Una manifestazione promossa dalla Camera di Commercio di Asti (ideata e realizzata nel 1967 dal presidente di allora Giovanni Borello) è realizzata dalla propria azienda speciale, con la collaborazione tecnica dell’Organizzazione Nazionale Assaggiatori di Vino sorta nel 1951 nella stessa città.  Quindi da mezzo secolo il Concorso Douja d’Or valorizza e diffonde la produzione vinicola regionale italiana.   Le selezioni dei vini in concorso si sono tenute nei giorni 8, 9 e 10 giugno nel salone dell’Enofila di Asti. In concorso, 863 vini doc e docg, prodotti da 316 aziende di quasi tutta Italia. A valutarne i pregi, otto commissioni composte di quarantotto selezionati assaggiatori Onav che, tramite l’apposita scheda di valutazione, hanno valutato e premiato 299 vini di centosettantacinque aziende, di cui ben 48 con l’Oscar della Douja d’Or. Riconoscimento certamente ambito,...
Letto 1379 volteLeggi tutto[0] commenti

Chi ha rubato l'anima dell'acqua?

di Virgilio Pronzati

Conosco Massimo Rustichini da circa quarant’anni. Una lunga e vera amicizia fatta però, di radi incontri. Collante di ciò, la passione di entrambi per il vino. Centinaia sono i vini assaggiati assieme.  Uno dei periodi di maggiore assiduità, fu quello dove si degustarono i vini che Massimo ricercava in tutt’Italia che, dopo una severa valutazione, li avrebbe poi proposti ai suoi clienti. Da quell’incontro, passarono un bel po’ di anni.  A farmi ricordare di quei bei tempi, la recente telefonata di Massimo che, oltre il piacere di scambiarci i saluti, mi comunicava l’invio del suo primo libro.   Leggerlo, è stato un piacere è una sorpresa.  Nel nostro Paese non mancano certo gli scrittori. Di questi, gran parte di opere da non leggere, e altre d’invitante e piacevole lettura.  Che scrivere non sia facile, lo sanno tutti o quasi.  Non è solo il lessico ma quello che si vuole comunicare. L’opera di Rustichini è in gran parte la sua biografia, arricchita con personaggi (gli amici), luoghi e vini, descritti con sorprendente semplicità, che rivela...
Letto 1435 volteLeggi tutto[0] commenti

Viaggio "scoperta" in Valpolcevera

di Virgilio Pronzati

Tra Borzoli e Coronata oltre a spazi verdi e alcune case, c’è qualcosa di veramente interessante.  Si tratta del Parco PESEA, uno dei parchi acrobatici più grandi d’Italia. Non solo. Vi si produce energia alternativa sfruttando le risorse naturali. La tenuta di proprietà di Sandro Ottonello, si estende per sette ettari di cui in parte adibita a coltivazione di ortaggi e frutta. e in parte boschiva. Sorto nel 1997 per volere del proprietario, il Parco è utilizzato per la realizzazione di un parco sperimentale di energie alternative con la nascita di una fattoria ecosostenibile (Agroenergetica) e che oggi funziona a pieno regime. Tra i vari temi trattati in maniera divulgativa e pratica, le energie rinnovabili, la biodiversità, risparmio energetico e, per la parte culturale, la ricerca storica sulla popolazione, la fauna e la flora di questo territorio. Spesso il Parco, in precedenza contattato e con una modica spesa, ospita gruppi di studenti, ricercatori e appassionati.   In questa sede, alla fine del giugno scorso, si è tenuto un convegno dal titolo “Viaggio in Valpolcevera: Menestrun,...
Letto 1441 volteLeggi tutto[0] commenti

Virgilio Pronzati

Virgilio Pronzati


 e-mail

Virgilio Pronzati, giornalista specializzato in enogastronomia e già docente della stessa materia in diversi Istituti Professionali di Stato...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss di questa rubrica

Pubblicità Ultimi Commenti