Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 207

Warning: mysql_free_result(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 213
La leggenda del Ti Kuan Yin, di Linda Dell'Amico

Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Food > L'alterego del cibo

L'alterego del cibo

La leggenda del Ti Kuan Yin

di Linda Dell'Amico

C' era un tempo un contadino, buddista molto devoto. Ogni giorno egli preparava una tazza di te' e la offriva alla dea Kwan-Yin. Una notte la dea in persona gli apparve in sogno e gli racconto' di una pianta di te' che si trovava in una fenditura di un dirupo. Lo consiglio' di andarla a prendere, farla crescere a casa sua e trarne beneficio per se e per si suoi discendenti. Gli raccomando', inoltre, di non essere egoista e di condividere con gli altri tale fortuna. Il contadino, che era molto fedele, fece esattamente come gli era stato suggerito in sogno. Portata a casa la pianta, la chiamo' poi Kuan Yin per onorare la generosa divinita'.

Il tè verde (thea sinensis e camelia tea) è una pianta usata dai cinesi da più di 2000 anni sia come bevanda rinfrescante che come medicinale, è un potente antiossidante, abbassa il colesterolo, rafforza il sistema immunitario, protegge dalla carie dentaria, nei casi di stanchezza e depressione, dona energia, mantiene la pelle ed i capelli sani. Preventivo dei processi di invecchiamento, dell'arteriosclerosi, aiuta il metabolismo delle ossa e dei tessuti, assicura un buon funzionamento del fegato, dei reni, riduce l'assorbimento degli zuccheri, mantiene costante il ritmo cardiaco, protegge dalle infezioni digestive e respiratorie, abbassa la pressione sanguigna, previene le malattie cardiovascolari, facilita la digestione, rassoda la pelle, aiuta nel mal di testa, nell'esaurimento, nei dolori reumatici, rende innocui certi veleni ambientali, abbassa il rischio di infarto, previene le malattie epatiche.

Ha un'azione distensiva sul sistema nervoso efficace contro il bacillo del colera e della salmonella, regola il flusso biliare, indicata in chi soffre di acidità di stomaco, previene in ragione di 10 tazze al giorno il cancro e protegge dalle radiazioni, ha una leggera azione astringente, riduce le reazioni infiammatorie da raggi ultravioletti, accelera tutti i processi di guarigione, previene l'alito cattivo, indicato nella osteoporosi, per chi soffre di diabete in quanto è ipoglicemizzante indicato nelle diete dimagranti, ha un leggero effetto diuretico, ed è quindi indicato in chi soffre di disfunzioni renali

Contiene derivati polifenolici ( flavonoidi, tannini ) che conferiscono al te verde una azione meno dannosa rispetto all'alta percentuale di caffeina del caffè. La caffeina o la teina sono gli stimolanti del Sistema nervoso centrale, aumentano la concentrazione, l'attenzione e la vigilanza, il tè verde per la presenza di polifenoli abbassa il contenuto dei lipidi ed è indicato nelle diete dimagranti, i tannini diminuiscono il colesterolo, prevengono certe forme di tumore indotti da agenti chimici, i flavoni proteggono dai radicali liberi e sono antiossidanti ( specie il tè verde fatto con infuso di foglie non fermentate).

Ed infine, una semplice ma preziosa regola per preparare una perfetta tazza di tè: bollire l'acqua e nel frattempo scaldare la teiera, che deve essere di porcellana, immergendola in due o tre centimetri di acqua calda; quando il fondo esterno scotta, l'interno è abbastanza caldo per il tè. Nella teiera riscaldata mettere un cucchiaino di tè per persona ed uno in più come "offerta" per la teiera. Versare l'acqua bollente, girare con delicatezza, coprire la teiera e lasciar riposare cinque minuti. A questo punto, versare in una tazza elegante. Più sottile è la tazza, meglio le labbra assaporeranno il gusto del tè. È corretto mettere sempre prima del tè il latte o il limone ed eventualmente lo zucchero.

Letto 5338 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Linda Dell'Amico

Linda Dell'Amico


 e-mail

Linda Dell'Amico, laureata nel 1999 a Genova in Scienze dell'educazione, con esperienza biennale nel settore psichiatrico. Attualmente Responsabile...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti