Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Travel

“Ramazzotti il gusto delle sagre” protagonista delle feste d’estate

Doveitinerante in borghi, paesi, sotto le stelle

Quandodal 17 agosto 2018 al 10 settembre 2018

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

Le sagre di fine agosto - settembre da conoscere, vivere, assaggiare con Amaro Ramazzotti
 alla scoperta di Ausano, il sesto gusto.


A= RM2 + ZT ovvero Ricordo Memoria Zolla Tradizione

Il rientro nel tran tran lavorativo non è sempre facile.
 Per allungare il piacere e provare quella leggerezza e spensieratezza propria delle vacanze, niente di meglio di una sagra. Fine agosto, inizio settembre è il periodo ideale per andare alla scoperta di borghi e paesi in festa a celebrare la cultura gastronomica italiana: buon cibo, grande divertimento, convivialità sotto le stelle.

La guida “Ramazzotti, il gusto delle sagre” ne propone 3, perfetta espressione del gusto Ausano, ovvero quel sapore squisito che si prova solo assaggiando un cibo lì dove viene prodotto, nel momento in cui scatta il nesso con il territorio, la sua storia, i nostri ricordi e la nostra memoria.

Da venerdì 17 a mercoledì 22 agosto tutti a Reda frazione di Faenza per la Sagra del Buongustaio, giunta alla 20esima edizione, appuntamento fisso del dopo Ferragosto. (sagradelbuongustaio.net). Amaro Ramazzotti l’ha selezionata per raccontare la cucina tipica romagnola senza compromessi e senza sofisticazioni, farcita di musica popolare e danze sfrenate sulla pista da ballo allestita per l’occasione.

Piano bar tutte le sere e l’attesissimo concerto di Edoardo Bennato all’Arena (prevendite ticketone.it).
 Come tradizione lunedì 20 agosto va in scena lo spettacolo pirotecnico mentre per il gran finale di mercoledì 22 agosto ecco la musica dei I Moka Club, i giochi e le degustazioni di Amaro Ramazzotti.

Qui a Reda si vive il vero spirito romagnolo, quello goliardico, piacione, rotondo, abbondante e buongustaio. Sfilano pappardelle, cappelletti, i mitici curzol (pasta fresca all’uovo tipica romagnola tirata spessa e tagliata in modo da formare dei tagliolini squadrati) serviti nei sughi più fuori di testa di sempre, cucina tipica romagnola, affidata alla maestria di cuochi e delle massaie della zona, le famose azdore. Imperdibili le piadine.
In ogni piatto e ricetta il gusto Ausano trae potenza da uno dei più ghiotti giacimenti golosi di Romagna divenendo straordinariamente vivido e palpabile

Dal 31 agosto al 9 settembre “Ramazzotti Il gusto delle Sagre” dà appuntamento a Carmagnola, a sud di Torino, per la Sagra del Peperone. (fieradelpeperone.it) Succoso, sodo e profumato, il protagonista è lui, anzi loro. Il peperone di Carmagnola si trova in 4 varietà: il quadrato Bragheis detto anche ‘Cuneo’, il Corno di Bue (il lung), la Trottola e il Tumaticot perfettamente tondo. Qui imparerete a riconoscerli dal colore, dalla forma e dal sapore. L’apoteosi del gusto Ausano.

Mercati, concerti in piazza, esibizioni di gruppi folkloristici, laboratori enogastronomici, eventi artistici, percorsi culturali e spazi commerciali rendono la festa del peperone una delle sagre tra le più travolgenti e colorate. Moltissime le iniziative.

Segnaliamo “Peperone in tutti i sensi” il percorso sensoriale sul Peperone di Carmagnola a cura del Centro studi assaggiatori di Brescia e domenica 2 settembre il Concorso del peperone che premia l’esemplare più pesante. A proposito di record: nel 2010 si è arrivati alla peperonata più grande del mondo con 1.100 kg di puro piacere.

A fine agosto ecco una delle sagre più profumate di ‘Ramazzotti, Il gusto delle sagre”. Dal 29 agosto al 10 settembre la Sagra del Tartufo è un appuntamento ormai per tutti i buongustai e per coloro che hanno una vera e profonda passione per questo tubero. Siamo a Sant’Agostino-Mirabello il primo comune del ferrarese ad ottenere il riconoscimento di Città del Tartufo dall’omonima Associazione Nazionale (santagostino-cittadeltartufo.it). Il Bosco di Panfilia, risalente a tre secoli fa, custodisce sottoterra il suo ‘frutto’ più prelibato. Pioppi, salici, querce, noccioli, betulle creano l’habitat ideale. Qui è possibile godere di Ausano, il gusto delle sagre, nella sua espressione più autentica, rivivendo l’alchimia del legame tra la comunità locale, l’ambiente in cui è immersa e la tradizione delle ricette.

Qui il principe dei tartufi viene declinato in tantissime proposte: quintali di tortellini, tagliatelle, lasagne e crespelle prenderanno forma per accompagnarsi con il re tartufo. Una specialità da non perdere? La parmigiana, strati e strati di tartufo e Parmigiano che si alternano in questo climax estatico. La ricetta risale agli inizi del ‘900.

Eccola: Ingredienti: 2 palline medie di tartufo nero, 100 grammi di formaggio grana e di burro, un goccio d’olio, un pizzico di sale e un granello di pepe. Ungete molto bene il fondo di una teglia bassa e copritelo con il tartufo grattugiato. Dopo averlo livellato, ricopritelo con dei petali di grana e qualche fiocchetto di burro. Mettete la teglia sul fuoco basso con un coperchio e lasciate cuocere finché il formaggio inizia a sciogliersi. Voilà, la vostra parmigiana è pronta. Perfetta con le spezie che compongono Amaro Ramazzotti.

 

 

Letto 553 voltePermalink[0] commenti

Tags


Warning: min() [function.min]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 7

Warning: max() [function.max]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 8

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area travel

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti