Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Travel

La Vendemmia nel Conegliano Valdobbiadene, l’occasione di una visita: gli eventi di settembre e ottobre, l’accoglienza e i sapori

DoveConegliano (TV) - tra paesaggi, arte, vino e natura

Quandodal 01 settembre 2018 al 31 ottobre 2018

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

Il Conegliano Valdobbiadene è un territorio unico che si presta a molteplici scopi di una visita. Certamente il periodo della vendemmia è tra i più suggestivi per un’escursione tra paesaggi, arte, vino e natura.

La vendemmia per la zona della Denominazione Conegliano Valdobbiadene è un momento di lavoro intenso. Per le strade gli automobilisti tengono il passo dei trattori; tra i filari brulicano braccia operose ed è un continuo via vai di gerle, ceste, secchi carichi di acini maturi che pian piano raggiungono i mezzi che li porteranno in cantina dove inizierà la lavorazione. Il clima è ancora caldo, il cielo azzurro è quello terso dell’estate che piano piano lascerà il posto ai colori tenui dell’autunno e alle sue brezze più fresche.

In questa atmosfera la vendemmia assume i toni della festa, quella del territorio e della popolazione che lo abita e lavora, è il coronamento di un anno di cura e impegno che i viticoltori amano condividere con le loro famiglie, i loro amici e i visitatori del territorio.

Proprio per celebrare al meglio questo momento, diverse realtà locali organizzano numerosi eventi che animano i mesi di settembre e ottobre, ulteriori occasioni per vivere appieno la Denominazione. Il turista e l’appassionato di vino avranno l’occasione di essere coinvolti in un momento peculiare del territorio, in una stagione le cui temperature consentono ancora piacevoli passeggiate per i centri storici e per le colline alla scoperta di un territorio unico e tutto da scoprire.

Conegliano Valdobbiadene è una zona protetta alle spalle dalle Pre Alpi e con lo sguardo rivolto a Venezia. Qui si gode della natura già ritratta dal Giorgione come da Cima di Conegliano nel Rinascimento. In tempi più recenti i pendii ricamati dai vigneti e punteggiati di boschi hanno ispirato il poeta Andrea Zanzotto e conciliato, nel corso dei secoli, l’amore per la terra con la cultura enologica, dando vita a un fenomeno economico e culturale che ha alimentato il fascino dell’italian life-style nel mondo. Così, dopo aver fatto conoscere il Prosecco Superiore DOCG in più di 100 Paesi del mondo, oggi queste colline accolgono gli enoturisti e visitatori in luoghi che parlano della passione per la terra e dichiarano scoprire la ricetta di questo successo, attraverso due itinerari enoturstico e storico-artistico.

 

 

 

Letto 636 voltePermalink[0] commenti

Tags


Warning: min() [function.min]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 7

Warning: max() [function.max]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 8

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area travel

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti