Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Vino

Kaid Sicilia Igt 2002

di Commissione di TigullioVino

Tipologia : Rosso
Gradazione alcolica : 14
Vitigni : Syrah 100%
Lotto : 0404

Questo vino ci ha messi in seria difficoltà. Da un lato presenta un naso strepitoso, di grande finezza ed eleganza, lungo e complesso, tanto da meritare il nostro massimo punteggio parziale. E' floreale con un sentore netto di petali di rosa canina. Fruttato, con note verdi di succo d'uva e vinaccioli su un frutto rosso appena più maturo. Speziato, di liquerizia, pepe nero e frutto rosso scuro tendente al maturo su note selvatiche e varietali, di grande riconoscibilità ed originalità. Fermandosi qui saremmo ai vertici. Peccato che la degustazione preveda anche la fase dell'assaggio perché davvero sembra d'aver a che fare con due vini differenti.
Solitamente in questi casi non recensiamo il vino, tuttavia, avvertendone le potenzialità e conoscendo alcune espressioni delle annate precedenti, ci siamo sentiti in dovere di parlare comunque di questo vino, con la consapevolezza di un'annata 2002 senz'altro difficile.
65 quintali di uva per ettaro - rese davvero ridotte all'osso - ed una vendemmia praticata con qualche ritardo sul normale per aumentare la maturazione fenolica, non sono stati accorgimenti sufficienti a rendere la beva di questo vino all'altezza del naso. Su tutto, l'acidità ed un tannino decisamente evidente - quasi acerbo - cui non basta a far da contraltare, l'esuberanza alcolica ed il frutto - povero frutto - maturo ma acerbo al tempo stesso. Sembra quasi che la vendemmia tardiva - succube della tragica annata - non sia stata in grado di far raggiungere ai vinaccioli una maturità sufficiente. Ne hai prova al gustativo quando, in deglutizione, una nota fortemente amaricante ti accompagna, persistente, per molti e molti minuti. Necessiti di un bicchier d'acqua per interromperne l'amara insistenza. In definitiva, un vino per il quale abbiamo preferito non esprimere un giudizio in voto, poiché troppo condizionato dalle avversità ambientali. Lo pensiamo avendo assaggiato il 2001 ed avendolo apprezzato molto anche al gustativo. Da riassaggiare con grande interesse nelle prossime due annate, in particolare la 2004. Il naso, lo ribadiamo, fa preannunciare un grandissimo vino. Il prezzo sarebbe più che buono, intorno ai 15 euro per uno stallone.

Valutazione di Tigulliovino: 18/20 (@@@@@)

Letto 3362 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Commissione di TigullioVino

Commissione di TigullioVino

 Sito web
 e-mail

La commissione degustatrice di TigullioVino.it opera dall'aprile del 2000 con scrupolo e professionalità, nel rispetto della fatica e del...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti