Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Food

L’inebriante profumo del Tartufo Bianco d’Alba invade la città

DoveAlba (CN) - Teatro Sociale "G:Brusca" - Cortile della Maddalena

Quandodal 06 ottobre 2018 al 25 novembre 2018

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

Parte il countdown  per l'inaugurazione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d'Alba dove si terrà l'atteso taglio del nastro della 88esima edizione dedicata al tema Tra terra e luna

Dal 6 ottobre al 25 novembre si rinnova il mistero e il fascino del Tuber magnatum Pico, che solo in queste zone è diventato il simbolo di un patrimonio di esperienze collettive che unisce la ristorazione, l'ospitalità e l'autentico modo di vivere italiano. Un appuntamento che, con oltre 600 mila presenze, rappresenta l'evento clou per il turismo enogastronomico d'eccellenza.

La presentazione si è tenuta a Milano presso Identità (Golose) Milano, il neonato hub dell'alta cucina, alla presenza di Mauro Carbone, General Manager dell'Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero, Liliana Allena, presidente dellEnte della Fiera internazionale del Tartufo Bianco d'Alba, Fabio Tripaldi, assessore alla Cultura e al Turismo.

A dare il benvenuto Claudio Ceroni per Identità Golose Milano, a cui si sono susseguiti durante l'incontro, moderato dal giornalista de la Repubblica, Luca Iaccarino, e sono intervenuti Antonio Giacomi, presidente del Centro nazionale Studi sul tartufo e il direttore dell'Accademia Bocuse d'Or Italia Luciano Tona.

Sarà un’edizione come sempre incentrata sull’eccellenza e sulle peculiarità del nostro territorio, ma ora più che mai, nell’Anno del Cibo Italiano, non mancheranno le occasioni di incontro con i saperi e i sapori da tutta la penisola - ha detto Liliana Allena -. La nostra Fiera - ha  aggiunto - è motivo di viaggio per un pubblico sempre più curioso e internazionale: per questa ragione abbiamo posto una maggiore attenzione alla nostra proposta intrecciando l’enogastronomia con l’arte, il design e la musica. L’obiettivo è di regalare ai turisti un percorso a 360° tra il cibo, il vino e il buon vivere italiano offrendo la possibilità di vivere un’esperienza unica tra le nostre colline, Patrimonio Unesco”.

"Diversamente dall'anno scorso, le premesse della stagione, cominciata il 21 settembre, sono ottime grazie all'abbondante pioggia caduta necessaria a farci prevedere un'ottima annata per il Tartufo Bianco - ha sottolineato Mauro Carbone-.

Quest’anno la cerimonia ufficiale d’inaugurazione avverrà venerdì 5 ottobre alle ore 17:30 presso il Teatro Sociale “G.Brusca” di Alba. Il Mercato Mondiale del Tartufo Bianco d’Alba, la grande area espositiva , allestita  nel centralissimo Cortile della Maddalena, aprirà le porte della nuova edizione solamente il giorno seguente, quando tutto sarà pronto per ospitare l’88esima edizione di questo straordinario prodotto, proveniente dalle colline piemontesi di Langhe, Roero e Monferrato.

La Fiera del Tartufo Bianco d’Alba però non è solo il più importante appuntamento internazionale per acquistare tartufi, ma ha un programma ricchissimo di eventi che vanno anche oltre la gastronomia.

Accanto ai tartufi, gli stand espositivi di AlbaQualità offriranno un panorama straordinario della qualità gastronomica e vitivinicola della zona, con particolare attenzione alle produzioni artigianali del territorio con migliaia di prodotti in degustazione e vendita. Diversi saranno i momenti dedicati agli show cooking nel quale il prodotto principe sarà proprio il tartufo bianco d’Alba. A cominciare da Foodies Moments, appuntamenti con i più importanti cuochi di Langhe, Roero e Monferrato e con chef provenienti da tutta Italia che sapranno raccontare e proporre speciali abbinamenti con il Tartufo Bianco d’Alba. E poi ancora eventi culturali, folcloristici, musicali e tanto tanto altro, dal 6 ottobre nella terra del tartufo bianco, Alba.  

Bollicine di Alta Langa e tartufo bianco: anche in questa edizione della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba l’Alta Langa Docg sarà Official Sparkling Wine della manifestazione.

Nelle settimane della Fiera, uno spazio sarà dedicato ad Alta Langa Docg per le degustazioni all’interno della Grande Enoteca e un punto Alta Langa verrà allestito nella Sala Fenoglio, nel Cortile della Maddalena.

Tra gli show cooking di grandi chef e gli incontri con gli ospiti, gli appuntamenti dell’Alba Truffle Show vedranno protagonista l’Alta Langa Docg: un sommelier darà il benvenuto agli ospiti della Sala Beppe Fenoglio con un calice di Alta Langa e le alte bollicine piemontesi, presentate dai rispettivi produttori, accompagneranno le proposte degli chef nei Foodies Moments.

Il metodo classico piemontese sarà proposto anche in abbinamento al menu delle Ultimate Truffle Dinner, a sottolineare ancora una volta la forte vocazione gastronomica di questo spumante in grado di accompagnare tutto il pasto.

Anche Identità Golose Milano tornerà a ospitare la Fiera e i suoi Tartufi: dal 5 al 10 novembre infatti sono in calendario sei cene esclusive presso il nuovo Hub gastronomico, che vedranno come ospiti speciali, al comando della cucina, chef di primissimo piano come Walter Ferretto, Davide Palluda, Ugo Alciati.

Ha aperto i battenti Identità (Golose) Milano, hub internazionale che ospita il meglio dell’arte gastronomica

A due passi dalla Scala, in via Romagnosi 3, Identità Milano Hub è il progetto più ambizioso della storia di Identità Golose - realizzato negli spazi che un tempo ospitava la Fondazione Feltrinelli - concepito quale centro polifunzionale per eventi gastronomici e culturali, un ristorante elegante e raffinato che ha riassunto quasi 15 anni di storia di Identità Golose. Una vetrina della nostra cucina e una finestra su quella degli altri Paesi, così come fu per sei mesi a Expo Milano 2015 coinvolgendo oltre 58mila visitatori e più di 200 chef. Un teatro del gusto in cui proseguire, 365 giorni all’anno, il lavoro che ha dato vita a 14 edizioni del Congresso di Identità Milano.

Bellissimo e ricercato. Ristrutturato alla perfezione - tra tecnologia e design - con suggestivo dehor nel giardino interno, porta la firma di Davide Groppi e Giulio Cappellini per quanto riguarda rispettivamente luci e arredamento. La formula sarà molto simile a quella del temporary aperto durante Expo2015: a cena, dal mercoledì al sabato si avvicenderanno cuochi in arrivo da tutto il mondo, il menu del mezzogiorno e le cene del lunedì e del martedì saranno invece a cura del resident chef Alessandro Rinaldi, mentre la supervisione e il coordinamento generale della brigata e del menu saranno in capo ad Andrea Ribaldone, così come era stato già durante Expo. Il nastro l’ha tagliato idealmente Claudio Ceroni, presidente di MagentaBureau: «Per noi è un momento splendido, che arriva al termine di 7 mesi ininterrotti di lavoro, con l’architetto Egidio Tordera.

Identità Milano – Milano – via Romagnosi, 3 - www.identitagolosemilano.it/prenotazioni/

Letto 421 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti