Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Food

Vivi un Natale alla scoperta dei sapori e dei profumi che identificano il marchio di qualità Alto Adige

Dovein Alto Adige

Quandoil 25 dicembre 2018

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

Il Menu’ di Natale di Stefano Cavada realizzato con i prodotti di Qualita’ Alto Adige

Stefano Cavada confeziona un Menù di Natale indimenticabile e regala un’esperienza di gusto unica: dall’antipasto al primo, dalla seconda portata fino al dessert, una selezione di sapori e profumi che esaltano le materie prime del territorio altoatesino e il marchio di qualità Alto Adige. Dal gusto intenso del Patè di Skyr e Salmone Affumicato serviti su Cracker di Segale ai sorprendenti Canederli alla Rapa Rossa e allo Stelvio DOP fino ai Biscotti Spitzbuben, il fil rouge è uno solo: i prodotti lattiero-caseari a marchio Qualità Alto Adige.

Profondamente legato al suo territorio e alla sua tradizione, Stefano Cavada ha provato ad allontanarsi per qualche tempo dal suo amato Alto Adige ma si è arreso all’idea che esiste un solo straordinario luogo che può chiamare casa. Oggi è il volto dell’eccellenza culinaria di questo territorio e, con passione e dedizione, si impegna per raccontare le storie eccellenti dell’Alto Adige.

Il suo Menù Natalizio è un piccolo dono per chi desidera, anche da lontano, sentirsi per un giorno in questo straordinario territorio.

Ti aspettiamo per trascorrere insieme a noi il magico periodo del Natale. Lasciati coccolare da ricette gustose, 100% Alto Adige.

Un’anticipazione? La ricetta dei Canederli alla Rapa Rossa e allo Stelvio DOP è semplice ed è profondamente altoatesina! Un sol boccone e sembra di essere in uno chalet di montagna, tra i paesaggi innevati e il calore del caminetto da poco acceso. Con le Dolomiti sullo sfondo. 

Ecco alcune tra le squisite ricette create dallo Chef 

Arrosto di maiale alla birra con patate, castagne e salsa allo yogurt

Non c’è Natale che si rispetti senza arrosto. È un secondo piatto che a me piace particolarmente
 perché, una volta messo su un bel piatto da portata,
può essere condiviso facilmente a tavola. semplice La salsa allo yogurt, con la sua freschezza, bilancia
 in maniera perfetta le patate e le castagne. Provare
 per credere!

Porzioni 4 - Difficoltà semplice - Tempo 20 minuti di preparazione 90 minuti di cottura

Ingredienti

per l’arrosto

1 kg di lonza di maiale


2 spicchi d’aglio


4 cipolle piccole (o scalogni)


3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva

200ml birra


2 rametti di rosmarino
Sale
Pepe

per il contorno

400g patate novelle bollite


150g castagne già cotte


4 cucchiai d’olio extra vergine d’oliva

1 rametto di rosmarino

per la salsa allo yogurt

150g yogurt bianco naturale Latteria Vipiteno


1 cucchiaino di rosmarino essiccato

Un pizzico di sale

Procedimento

1.  Preriscaldare il forno a 150°C in forno statico (130°C ventilato). Salare e pepare la lonza di maiale su tutti i lati, quindi legarla con lo spago da cucina. Scaldare una padella antiaderente con tre cucchiai di olio extra vergine d’oliva e rosolare uniformemente l’arrosto.

2.  Trasferirlo in una pirofila, irrorare con la birra, aggiungere le cipolle pulite e tagliate a metà, gli spicchi d’aglio e i rametti di rosmarino. Infornare e cuocere per 1 ora e 30 minuti irrorando di tanto in tanto l’arrosto con la birra.

3.  Condire le patate novelle e le castagne con l’olio, il sale e il pepe. Disporle in una teglia e infornare durante gli ultimi 40 minuti di cottura dell’arrosto.

Preparare la salsa allo yogurt mescolando lo yogurt con il rosmarino e un pizzico di sale.

4.  Frullare e setacciare il fondo di cottura, rimuovere lo spago e tagliare l’arrosto a fette. Servire le patate e le castagne cosparse con un po’ di salsa allo yogurt.

Pavlova di Natale

Finire in bellezza un menù è importantissimo. La pavlova è un dolce sempre molto d’effetto e in
questa mia versione ho voluto riportare alcuni
elementi dei dolci natalizi altoatesini: le spezie dello Zelten e la frutta secca. 
La farcitura allo yogurt è veramente irresistibile!

Porzioni 1 pavlova - Difficoltà ce la puoi fare - Tempo 15 minuti di preparazione 80 minuti di cottura

Ingredienti

per la base

3 albumi
150g zucchero a velo
1 cucchiaino di aceto di mele 1 cucchiaino di maizena
1 pizzico di sale

per la crema allo yogurt

3 cucchiai di yogurt bianco senza lattosio - Latteria Merano

100ml panna


1 cucchiaino di spezie per Lebkuchen

per decorare

1 cucchiaio d’uvetta


5 fichi secchi


Vino bianco

Mirtilli freschi


Scorza di limone biologico

Granella nocciole

Lamelle di mandorle

Procedimento

1.  Tagliare i fichi in quattro, unirli all’uvetta in una ciotola e coprirli interamente con del vino bianco. Lasciare macerare in frigorifero per una notte intera.

2.  Montare gli albumi a neve con una frusta elettrica e incorporare lo zucchero a velo un cucchiaio alla volta e montare per altri 7 minuti fino ad ottenere una meringa spumosa, bianca e lucida.

Mescolare l’aceto e la maizena e incorporare la miscela alla meringa mescolando delicatamente. Questa piccola aggiunta renderà la meringa all’inte- rno morbida come un marshmellow.

3.  Disegnare un cerchio di 24cm su un foglio di carta da forno con una matita, capovolgere il foglio e rivestirci una teglia.
Riversare la meringa al centro del cerchio e formare la pavlova, cercando di creare un bordo abbastanza alto, lungo tutto il bordo. Infornare a 110°C in forno ventilato per 80 minuti. Terminata la cottura, spegnere il forno, aprire lo sportello e lasciare la pavlova all’interno per altri 20 minuti.

4.  Una volta raffreddata la pavlova montare la panna montata e incorporare lo yogurt bianco e le spezie per Lebkuchen.
 Disporre al centro della pavlova il composto appena ottenuto e cospargere con la frutta secca macerata, i mirtilli, la granella di nocciole, le lamelle di mandorle e terminare con una grattata di scorza di limone.

altoadigelatte.com Instagram @visitsouthtyrolFacebook@prodottitipicidellaltoadige

 

 

Letto 627 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti