Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Vino

“Ferrari Kartell70”,
 l’edizione speciale di Ferrari Trentodoc che celebra i 70 anni di Kartell
 protagonista del Salone del Mobile

Dovemostra "The Art Side of Kartell", Milano (MI) - Palazzo Reale

Quandodal 10 aprile 2019 al 12 maggio 2019

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

La nuova cuvée nasce dalla collaborazione, all’insegna del dialogo fra gusto e design, di due aziende che condividono valori quali passione per l’eccellenza, innovazione e italianità

Kartell sceglie Ferrari per celebrare il suo settantesimo anniversario e lo fa non solo prediligendo le bollicine italiane per eccellenza come brindisi delle molte iniziative in programma, ma anche creando, in collaborazione con la Casa Trentina, un Ferrari in edizione limitata.

Debutta infatti, in occasione del Salone del Mobile, “Ferrari Kartell70”, una cuvée personalizzata total black con una raffinata texture che riproduce minuscole “K” in oro. Si tratta di un Trentodoc Blanc de Blancs fresco ed elegante, che nasce da sole uve Chardonnay coltivate alle pendici dei monti del Trentino e che affina sui lieviti per oltre 36 mesi. Realizzato in soli 1949 esemplari, in omaggio all’anno di fondazione di Kartell, sarà disponibile, a partire dal 10 aprile, da Eataly, Peck, Rinascente di Milano Piazza Duomo e, per chi preferisce acquistare online, su Tannico.

Le due aziende sono da tempo legate da una partnership che affonda le sue radici nella condivisione di valori quali una storia familiare fatta di passione per l'eccellenza, innovazione e italianità, che ha portato le due realtà a distinguersi nel mondo come ambasciatrici dello stile di vita e della creatività del nostro Paese. Entrambe, inoltre, fanno parte di Fondazione Altagamma, che unisce i migliori marchi dell'industria culturale e creativa italiana.

"In una celebrazione speciale come i 70 anni dell'azienda - sottolinea Claudio Luti, Presidente di Kartell - ci fa molto piacere poter creare sinergie con marchi di eccellenza del nostro Made in Italy. Da anni collaboriamo con Ferrari e avere avuto l'occasione di poter personalizzare una bottiglia con il nostro marchio è un onore e un piacere che ci consente di fare sistema in un dialogo costante tra il mondo del design e del gusto”.

“Siamo lieti di coronare una partnership avviata da anni con un’edizione limitata delle nostre bollicine Trentodoc. E’ per noi motivo di orgoglio pensare che con questo speciale Ferrari si celebrerà un momento particolarmente importante per Kartell, che da sempre porta il meglio della creatività del nostro Paese nel mondo”, ha aggiunto Matteo Lunelli, Presidente di Cantine Ferrari.

Dal 10 aprile al 12 maggio i pezzi iconici di Kartell saranno celebrati con la mostra “The Art Side of Kartell” curata da Ferruccio Laviani e Rita Selvaggio, ospitata nelle stanze del Palazzo Reale di Milano, che sarà inaugurata, ovviamente, con un brindisi Ferrari.

Cantine Ferrari

Ferrari, con oltre un secolo di storia e un albo d'oro di premi e riconoscimenti che non ha eguali, è la cantina di Metodo Classico leader in Italia e ambasciatore dell'Arte di Vivere Italiana nel mondo.
Fondata nel 1902, la Ferrari ha mantenuto una fisionomia di azienda familiare e fa completamente capo alla famiglia Lunelli, discendente di quel Bruno che nel 1952 aveva acquisito dal fondatore, Giulio Ferrari, un coriandolo di cantina, neppure diecimila bottiglie l'anno.
L'eccellenza è da sempre il principio ispiratore di ogni scelta in casa Ferrari. Eccellenza che implica fedeltà al Metodo Classico quale unico processo produttivo e al Trentino, con la sua straordinaria viticoltura di montagna, quale territorio d'elezione per i propri vigneti. Tutta l'uva destinata a trasformarsi in Ferrari, Chardonnay e Pinot Nero, proviene infatti dalle pendici dei monti del Trentino, ed è coltivata rispettando il disciplinare Trentodoc e rigidi protocolli aziendali volti a garantire la sostenibilità.
 La ricerca dell'eccellenza senza compromessi ha portato il Ferrari ad ottenere una serie impareggiabile di riconoscimenti: dalla Medaglia d'Oro all'Esposizione lnternazionale di Milano del 1906, alla conquista nel 2017 del titolo di “Producer of the Year" al “The Champagne and Sparkling Wine World Championships, fino alla recente nomina di “Cantina dell’Anno 2019” dalla Guida Vini del Gambero Rosso.
 Leader in Italia, Ferrari esporta i suoi Trentodoc in oltre 50 paesi. Giappone, Germania e Stati Uniti sono i mercati più rilevanti di un export in continua ascesa.
 Da sempre, Ferrari è simbolo dell'Arte di Vivere Italiana e accompagna i momenti più importanti del mondo istituzionale, della cultura, dello spettacolo e dello sport. Con Ferrari vengono accolti gli ospiti del Quirinale, con Ferrari le star di Hollywood hanno festeggiato la notte degli Oscar, e con Ferrari brindano gli atleti azzurri. Anche i grandi nomi della moda, del design e dello stile di vita italiano scelgono il Trentodoc per suggellare i propri eventi più significativi. Non a caso Ferrari è socio fondatore di Altagamma, la fondazione che riunisce i marchi più prestigiosi del made in Italy.

Kartell

Azienda leader del design, fondata a Milano nel 1949 da Giulio Castelli, Kartell è da quasi 70 anni una delle aziende simbolo della progettualità Made in Italy. Una storia di successo raccontata attraverso un’incredibile serie di prodotti - mobili, complementi d’arredo, illuminazione - diventati parte del paesaggio domestico, se non vere e proprie icone del design contemporaneo.

Dal 1988, erede dello “spirito Kartell” è Claudio Luti (attuale Presidente e proprietario dell’azienda) che, avvalendosi della collaborazione dei più prestigiosi progettisti internazionali continua con lo stesso fervore ed entusiasmo del fondatore la ricerca di nuove tecnologie, forme e stili, frutto di un perfetto equilibrio tra l’esperienza progettuale dei singoli designer e le potenzialità e le esigenze dell’azienda.

Kartell collabora con le firme più importanti del design contemporaneo, tra cui Philippe Starck, Ron Arad, Antonio Citterio, Ferruccio Laviani, Piero Lissoni, Patricia Urquiola, Tokujin Yoshioka, Mario Bellini, Alberto Meda, Front, Nendo e Eugeni Quitllet.

La collezione Kartell è polifunzionale e trasversale, di facile fruizione e dall’indubbio appeal estetico. Colore, ironia, gioco dei sensi, trasparenze e forme uniche per oggetti unici: il prodotto Kartell è riconoscibile a prima vista in tutto il mondo per l’emozione che regala, la sua durevole funzionalità e l’indiscussa qualità. La continua evoluzione nell’utilizzo dei materiali e la sperimentazione di nuove tecnologie volte a scoprirne proprietà inedite sono fondamentali per lo sviluppo del prodotto, sia per quanto riguarda la ricerca di prestazioni funzionali che per lo sviluppo di nuove qualità estetiche. Grazie a questa continua ricerca è stato possibile introdurre la satinatura, la trasparenza, la flessibilità, la resistenza ad agenti atmosferici, la morbidezza e il touch.

Kartell ha conquistato negli anni un’invidiabile serie d’importanti riconoscimenti internazionali, fra cui nove Compassi d’Oro. Fondato nel 1999, il Museo Kartell, custode della storia del marchio, nel 2000 si aggiudica il Premio Guggenheim Impresa & Cultura” come miglior museo d’impresa”. Nel 2015, in coincidenza di Expo, il Museo Kartell sarà completamente rinnovato e aggiornato.

Negli ultimi 18 anni, un ambizioso piano di espansione ha rafforzato la rete distributiva e l’immagine del brand a livello mondiale: Kartell esporta oggi oltre il 75% del suo fatturato e conta 140 flagship store e 250 shop-in-shop, oltre a 2.500 retailer, con una presenza in più di 140 paesi.

Fin dagli anni ’50, l’attività dell’azienda si articola su due fronti: LABWARE, materiali da laboratorio, e HABITAT, dedicata ai mobili, ai complementi d’arredo e all’illuminazione (quest’ultima reintrodotta con successo in catalogo nel 2000). Dal 2009, Kartell produce inoltre una collezione di calzature femminili in materiale plastico, disegnate da importanti griffe della moda internazionale, sotto la linea “Kartell à la Mode”. Nel 2013 l’azienda ha avviato una partnership con il marchio svizzero di arredo bagno Laufen che ha dato vita alla prima collezione trasversale per questo ambiente “Kartell by Laufen”. Nel corso del 2014 è stata presentata la nuova linea “Kartell in Tavola” che conta già tre collezioni complete di accessori per la tavola. Nel gennaio 2015 ha debuttato la linea di oggetti di home décor e profumazione d’ambiente “Kartell Fragrances”, mentre da novembre 2016 è negli store la nuova linea Kids per i bambini.

 

 

Letto 677 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti