Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Vino

Zìnzula 
il gioiello di luce e colore di Masseria Altemura

DoveStrada Provinciale, 69, Torre santa susanna (BR) - Masseria Altemura, Tenuta vitivinicola

Quandoil 26 giugno 2019

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

Il nuovo rosé da uve Negroamaro della Tenuta
che racchiude in una raffinata bottiglia tutto lo splendore del territorio salentino

Tra i due mari di Puglia, nasce Zìnzula, Negroamaro Rosato Salento IGT, il gioiello di Masseria Altemura, Tenuta vitivinicola situata nel cuore del Salento di proprietà̀ della famiglia Zonin dal 2000.

Un rosé che celebra lo splendore della costa pugliese e la leggendaria Zìnzulusa, la più bella delle grotte salentine, nota per i suoi “zinzuli”, formazioni stalattitiche che alla luce del tramonto assumono tenui e brillanti sfumature color rosa.

Ispirato a questo eccezionale spettacolo naturale, Zìnzula è un vero e proprio omaggio al territorio salentino. Una bottiglia che gioca su dettagli preziosi e luminosi, a ricordare la purezza delle acque cristalline del Mediterraneo.

La combinazione di vetro trasparente e satinato crea un originale gioco di luci e riflessi che attraversano la bottiglia dalla forma slanciata e sinuosa donandole una grazia e una finezza uniche. Il tappo in vetro rosa, conferisce un tocco di creatività e di eleganza decisamente unico. Questa è Zìnzula: essenza di Puglia, qualità e design.

Dal colore rosa delicato tendente al cipria con lievi riflessi ramati, è un vino di straordinaria finezza che esprime le note fresche e fragranti del Negroamaro, iconico vitigno rosso pugliese, vinificato in rosato per esprimere a pieno tutta la sua delicatezza.

Un vino da ricordare, da collezionare e da apprezzare con gli occhi, con il tatto e con il cuore!

Note di degustazione

ZÌNZULA 2018 - Negroamaro Rosato Salento IGT, Masseria Altemura

Un raffinato omaggio alla Puglia e alla Zinzulusa, una delle più belle grotte della costa salentina. Un nome che esprime vivacità, che ha ritmo e stuzzica piacevolmente il palato. Dal colore rosa tenue e delicato tendente al cipria, con lievissimi riflessi ramati, il suo bouquet è ampio, dai sofisticati sentori floreali di rosa canina, accompagnati da piacevoli note di amarena e da una speziatura che ricorda il pepe rosa e lo zenzero con un leggero tocco di curcuma. In bocca è caratterizzato da un grande equilibrio e un’intensa freschezza in un corpo snello, sostenuto da una bella acidità e teso da una vibrante vena sapida. Il sorso scorre piacevole, regalando un frutto croccante, e chiude su un finale di grande mineralità.

Masseria Altemura è la tenuta vitivinicola pugliese di proprietà̀ della famiglia Zonin dal 2000. Situata nel cuore della penisola salentina, equidistante dai due mari che bagnano la Puglia, lo Ionio e l’Adriatico, l’Azienda si estende per circa 270 ettari, di cui 130 a vigneto. Questa speciale posizione geografica, caratterizzata da una piacevole brezza marina e dalla grande intensità luminosa, rappresenta il luogo ideale per la coltivazione della vite. La bellezza del territorio circostante, inoltre, rende la Tenuta meta sempre più apprezzata dai winelovers e dagli amanti di un turismo raffinato. Nei 130 ettari di vigneto si è scelto di coltivare solo vitigni autoctoni quali Primitivo, Negroamaro e Aglianico e, tra le varietà a bacca bianca, il Fiano e la Falanghina, per la produzione di vini in grado di raccontare l’eccellenza del territorio pugliese in Italia e nel mondo. Il tutto attraverso una filiera coordinata con cura e lungimiranza dalla famiglia Zonin e seguita con il prezioso contributo del winemaker Stefano Ferrante, dell’agronomo Giacomo Manzoni e del direttore agronomo di Masseria Altemura Antonio Cavallo.

www.masseriaaltemura.it 

 

 

 

Letto 357 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti