Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Vino

A Modigliana la prima edizione de “La Stella nei calici”

Doveappuntamento cn le 11 cantine del territorio, Modigliana (FC) - "La Stella nei calici"

Quandoil 09 agosto 2019

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

Appuntamento il 9 agosto con le 11 cantine del territorio

Venerdì 9 agosto, dalle 19 alle 24, a Modigliana (FC) prende vita la prima edizione de “La Stella nei calici”. Un evento di piazza nel cuore della parte vecchia del paese, a ridosso di quella tribuna dove campeggia lo stemma della famiglia Medici, a ricordare i 5 secoli di appartenenza al Granducato di Toscana. Le 11 cantine di Modigliana (Agrintesa, Balia di Zola, Casetta dei Frati, Castelluccio, Fondo San Giuseppe, Lu.Va., Mutiliana, Il Pratello, Il Teatro, Torre San Martino, Villa Papiano) propongono, insieme alla Pro Loco, una serata di buon cibo e vino di qualità. Dalle 20 anche la musica dal vivo con il duo Alessandro Samaritani & Nicola Melandri, con un repertorio di grandi classici Rock e non solo.

«Vogliamo essere profeti in patria e dare a tutti la possibilità di assaggiare i vini di un territorio che si sta affermando in Romagna per la straordinaria qualità delle bottiglie e per uno stile elegante e originale». A parlare è Renzo Maria Morresi, presidente dell’Associazione Culturale “Modigliana, stella dell’Appennino” che riunisce gli 11 produttori di questo piccolo comune dell’Appennino. L’idea di un evento popolare, anche nei prezzi, nasce proprio dalla necessità di coinvolgere tutto il paese e di richiamare a Modigliana chi già apprezza e conosce i vini. «Venire a Modigliana è una esperienza importante, si comprende l’unicità di un territorio dove i boschi sono padroni e dove i suoli di marne e arenarie, visibili dappertutto negli strapiombi, firmano vini di grande finezza, molto diversi da quelli prodotti normalmente in Romagna, quasi tutti da vigne coltivate sulle argille», Luca Monduzzi, instancabile narratore di questo territorio, sottolinea l’importanza di arrampicarsi quassù e toccare con mano questa ormai famosa diversità.

12 etichette in assaggio e la cucina alla brace della Pro Loco che sfornerà piade e salsicce per tutta la serata. Una serata per tutti in uno dei borghi più integri e suggestivi di quella che fu, a lungo, la cosiddetta Romagna Toscana, un evento che conferma la vitalità di questo territorio emergente del vino romagnolo, sempre più al centro di una rinascita ambiziosa che lo proietta tra le novità più interessanti del vino italiano.

 

Letto 309 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area vino

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti