Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Food

A cena con il Drago della Focaccia !

di Claudia Paracchini

MappaArticolo georeferenziato

La Drago Forneria Genovese ,  per i pochi che non la conoscono,  è un'azienda cresciuta da un'esperienza artigianale che ancora tutt'oggi difende e diffonde sposando le migliori tecnologie produttive con la genuinità per soddisfare al meglio le richieste del mercato.

La loro avventura inizia nella seconda metà degli anni '90 quando la famiglia Drago  proprietaria di una frequentatissima panetteria a Sestri Ponente diventa famosa per la sua focaccia croccante ed i suoi grissini. La  qualità che contraddistingue questa panetteria viene notata dalla grande distribuzione ligure che ne conferma il successo inserendone i prodotti nei vari punti vendita. Da lì  all'incremento dei volumi, alla nascita di un nuovo laboratorio e l'attuale nuovo stabilimento a Pegli è storia conosciuta in città.

Arrivati  in stabilimento l'accoglienza è calorosa in un ambiente appositamente allestito per gli ospiti dove si è potuto prendere un aperitivo a base di finger  food come nei migliori locali di Milano a suon di cocktail ricercati e di un ottimo Franciacorta di qualità superiore, atmosfera da Lounge bar di primo livello. Stuzzichini  ed antipasti tutti di preparazione Drago  con la regina della produzione, sua maestà la focaccia croccante,  e altre leccornie di casa tutti a base artigianale e di ottima preparazione  con ingredienti genuini hanno deliziato i palati degli ospiti  FISAR  Delegazione  di Varazze che con la Forneria Drago hanno tanto in comune sulle caratteristiche di qualità ed  innovazione.  
Passando  nel prive una tavola imbandita ci aspetta e una musica soffusa si diffonde creando un'atmosfera serena e accattivante , di gusto palpabile.
Antipasti di salumi e focaccia fritta con morbido stracchino,  risotto mantecato al Riesling metodo classico e metodo classico il Riesling di accompagnamento.  Pasticceria e dolci Drago  per dessert di altissimo  livello. Come migliore chiusura e clou della serata: la premiazione dello stabilimento Drago  come locale associato FISAR delegazione di Varazze.
Varchiamo le soglie della parte storica dell'azienda e iniziamo  la visita dello stabilimento... e qui si viene a scoprire che 1200 lt al giorno di olio di oliva extravergine vengono utilizzati per la produzione. Vincenzo Drago  in persone ci svela uno dei successi della sua azienda "un'impresa in cui si lavora sempre e che non si ferma mai, sabato e domenica che sia !" dove e quando non si produce si lavora sul miglioramento della qualità e della innovazione con un occhio particolare ad un attenta produzione, ad altissimo livello,  e dall'attività lavorativa del personale impiegato. Spazi a loro dedicati uniti ad una pulizia impeccabile dei locali di riposo e di produzione sono dei fiori all'occhiello dell'azienda. Qui si lavora su comanda, in tre giorni si evade l'ordine  per garantire il fresco con 60/80 bancali al giorno solo di focaccia croccante. La zona produzione e confezione dei famosi tocchetti drago così come la zona di produzione dolce confermano il successo di questa antica Forneria. Inoltre lascia il segno una nuova collaborazione con l'olio di oliva extravergine Carli che garantisce ad entrambi un ottimo rapporto qualità e tradizione . Lo stabilimento è dotato di modernissime  linee di produzione studiate e progettate da Vincenzo Drago in persona in collaborazione con i suoi esperti di modo che la tecnologia non comprometta la linea qualitativa e tradizionale ma anzi la migliori.
investimenri e nuove produzioni che aumentano le capacità produttive dello stabilimento che aprono le porte di un mercato nazionale ed internazionale alla Drago Forneria  Genovese il cui obiettivo è di far conoscere la focaccia genovese in tutto il mondo : parola di Vincenzo Drago !

Letto 1957 voltePermalink[3] commenti

3 Commenti

Inserito da Luigi Bellucci

il 20 febbraio 2020 alle 20:41
#1
Claudia, complimenti per il pezzo!
Ho solo un dubbio. Mi sembra che 1200 lt al giorno di olio di oliva extravergine siano un po' tanti. Vuol dire che ogni giorno il panificio produce 12 tonnellate di focaccia, per un fatturato annuo, di sola focaccia, di circa 30 milioni di Euro.
Forse si tratta di 120 litri al giorno, che sono comunque tantissimi.
Grazie.
Saluti Luigi

Inserito da Claudia Paracchini

il 24 marzo 2020 alle 22:41
#2
Grazie Luigi, detto da te vale doppio..!
Hai ragione a fare questo ragionamento sull'olio, ma questo consumo non é dovuto solo alla produzione giornaliera di focaccia.
Il motivo é dovuto dal fatto che é nata tra la Drago Forneria e Pasticceria e la Olio Carli una stretta collaborazione, una partnership, in cui quest'ultima ha commissionato parte della produzione di un suo complesso di prodotti alimentari alla azienda Genovese, da lì la quantità del consumo di olio necessaria per la lavorazione.
Un saluto
Claudia

Inserito da Claudia Paracchini

il 24 marzo 2020 alle 22:41
#3

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Claudia Paracchini

Claudia Paracchini

 Sito web
 e-mail

Sono Sommelier Fisar, Maestro Assaggiatore Onav, Sommelier WSET e giurata al Concours des Vignerons indipendants di Parigi così come per varie...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti