Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Olio

Olio extravergine di oliva Mosto Raccolto 2006

di Commissione di TigullioVino

Raccolto: 2005-2006.
Cultivar: Taggiasca.
Metodo di raccolta: manuale, con bacchiatura e reti.
Molitura-estrazione: molazze; decanter e separatore centrifugo. Le olive sono frante entro 8-12 ore dalla raccolta.
Bottiglie prodotte: 70-80.000 (tra mosto e filtrato).
Confezionamento: bottiglie da 50, 75 e 100 cl; lattine da 5 litri.
Data scadenza: 07/01/2008. Lotto IMO 14 (1 litro).

Esame organolettico ed altre considerazioni

Aspetto: velato, non filtrato. Colore: verde chiaro con nuance gialla. Odore: abbastanza intenso, persistente, con sentori di pasta di olive mature, erbe leggermente appassite, carciofo e, lieve, di pinolo e mandorla. Sapore: quasi dolce, sapido, abbastanza pieno, lievemente piccante, di buona persistenza. Al retrogusto, spiccano la nota vegetale, il pinolo e la mandorla.
Impiego gastronomico: a crudo su nasello e sogliola al vapore, zuppette di pesce, polpo con patate, seppie in zimino, orata al sale. In cottura, con pesci di mare al forno, pollame e carni ovine in umido. Per acquistarlo: nel proprio punto vendita e per corrispondenza. I prezzi delle bottiglie: 50 cl euro 5,00, 75 cl euro 6,30, 100 cl euro 8,00; latta da 5 litri euro 35,00.

Note: I Bronda producono olio di oliva da ben sette generazioni. Oltre 160 anni fa, la famiglia Bronda fece erigere un piccolo frantoio in località Iniciai nel comune di Vendone. In breve venne il punto di riferimento di tutti i contadini olivicoltori del comprensorio. A quei tempi, mancando l'energia elettrica, le macine erano mosse dall'acqua o dalle braccia dell'uomo. L'olio dei Bronda, era venduto in vari centri del Ponente e nel vicino Piemonte, trasportato con carri trainati da buoi. In seguito, con un maggiore incremento commerciale, e lo spazio insufficiente, i Bronda si trasferiscono in un edificio sito in località Cantone, dove tuttora operano. Ma chi diede un deciso cambiamento dell'azienda nel dopoguerra, fu Italo Bronda che con la moglie Ida, ammodernarono il frantoio con nuovi macchinari e, impiantarono nuovi oliveti. Da queste oculate scelte, il figlio Renzo incrementa ancor più, la vendita e la gamma dei prodotti. Attualmente Renzo è coadiuvato dai figli Andrea e Davide, che apportano ulteriori migliorie al frantoio ed aumentano l'oliveto con nuovi impianti, convertendoli a coltivazione biologica. Altri prodotti in vendita, l'extravergine Dop Riviera Ligure Riviera del Ponente Savonese, olive taggiasche in salamoia e denocciolate in olio extravergine, paté di olive e pesto ligure.

Valutazione di Tigulliovino: 17/20 (@@@@)

Letto 3864 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Commissione di TigullioVino

Commissione di TigullioVino

 Sito web
 e-mail

La commissione degustatrice di TigullioVino.it opera dall'aprile del 2000 con scrupolo e professionalità, nel rispetto della fatica e del...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area olio

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti