Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Food > Molecole in fermento

Molecole in fermento

Champagne e polifenoli

di Gianna Ferretti

MappaArticolo georeferenziato

Sappiamo molto delle sostanze antiossidanti contenute nel vino. Dal Paradosso francese in poi le ricerche hanno dato impulso alla valorizzazione nutrizionale del vino rosso. Merito delle numerose sostanze polifenoliche presenti nel chicco d'uva. Sostanze che durante la lavorazione passano nella bevanda alcolica. Negli ultimi anni sono stati studiati i livelli dei principali antiossidanti in diverse varietà d'uva e sono stati indagati i meccanismi molecolari con cui i polifenoli esercitano i loro ruoli protettivi utilizzando diversi modelli cellulari.

Dopo il vino rosso e il vino bianco, i livelli di antiossidanti sono stati valutati anche in altre bevande alcoliche come la birra. La ricerca scientifica ha iniziato piu' di recente ad investigare anche il possibile ruolo nutrizionale di altre bevande alcoliche, perfino i superalcolici ed è arrivato il momento dello champagne.

Cosa hanno scoperto e pubblicato nella rivista British Journal of Nutrition i ricercatori della University of Reading? L' assunzione moderata di champagne (circa 375 ml Champagne), in un gruppo di volontari ( con età compresa tra 20 e 65 anni), confrontati con un gruppo placebo, ha evidenziato differenze significative nei valori di alcuni markers biochimici valutati nel sangue e nelle urine.  I ricercatori hanno concluso quindi che anche lo champagne contiene polifenoli biodisponibili e che il vino champagne in quantità moderate può esercitare un ruolo protettivo contro le patologie cardiovascolari. Risultati in qualche modo prevedibili, no?


Riferimenti:

Moderate Champagne consumption promotes an acute improvement in acute endothelial-independent vascular function in healthy human volunteers.

Vauzour D et al. Br J Nutr. 2009.

The effect of whisky and wine consumption on total phenol content and antioxidant capacity of plasma from healthy volunteers G G Duthie et al. Nature 1998.

Letto 10066 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Gianna Ferretti

Gianna Ferretti

 Sito web
 e-mail

Docente di Biochimica nella Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche, dal 2003 curo Trashfood, il...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti