Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 207

Warning: mysql_free_result(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 213
Tutti a bordo, si degusta, di Slawka G. Scarso

Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Marketing > Enomarketing

Enomarketing

Tutti a bordo, si degusta

di Slawka G. Scarso

Per quale motivo le pubblicità al cinema durano almeno 60 secondi mentre quelle in televisione durano 30 secondi o anche meno? Perché alla televisione si può cambiare canale, ma al cinema difficilmente si deciderà di uscire dalla sala prima che inizi il film, lo sanno tutti. Questo semplice concetto sembra sia stato applicato in un certo senso al mondo del vino, negli ultimi tempi.

Visto che durante un viaggio in treno o in aereo i passeggeri sono in qualche modo bloccati come al cinema, sono particolarmente propensi a farsi intrattenere per far scorrere più piacevolmente il tempo. Così, ad esempio la giovane compagnia ticinese Darwin Airline (appena due anni di vita) aveva ideato l'anno scorso un programma di co-marketing con le aziende vitivinicole ticinesi, offrendo in degustazione due vini ticinesi a rotazione mensile, serviti, per giunta, in veri bicchieri. Promozione territoriale a migliaia di metri da terra, e i clienti si sentivano pure coccolati.

La Cathay Pacific invece, vanta addirittura una carta di vini che comprende 40 etichette, incluse alcune importanti, francesi, italiane e provenienti dal nuovo mondo. E sul sito della compagnia aerea il passeggero può leggere in anticipo la descrizione dei vini promossi in quel periodo. L'esperienza di degustazione comincia quindi ancora prima di salire a bordo.
Un'altra compagnia famosa per l'offerta dei vini a bordo è la Delta Airlines, che già da due anni vince il premio "Most Original Wine List" per la più originale carta dei vini. Tra le sue iniziative volte a promuovere vini e bevande alcoliche a bordo, una partnership con Amarula Cream Liqueur che è stato servito ai passeggeri per far assaporare "l'Africa" indipendentemente dalla destinazione nazionale o internazionale, del volo dei passeggeri.

Ma i passeggeri dei treni non sono esclusi. Ha ottenuto infatti un grande successo sui TGV, i treni ad alta velocità francesi, l'introduzione della vendita di vino al bicchiere. Da quando i passeggeri possono scegliere tra mezza bottiglia e vino al bicchiere, le vendite, come numero di consumatori, sono raddoppiate. L'aspetto più interessante di questo risultato sta nel fatto che le vendite di mezze bottiglie non sono state in alcun modo cannibalizzate da quelle del vino al bicchieri, ma sono risultate di fatto stabili. In altre parole, sui TGV c'era una fetta larghissima di consumatori che non acquistava vino perché aspettava proprio il vino al bicchiere.

Questo ottobre, inoltre, c'è un'altra iniziativa, tutta italiana, che coinvolge i treni Eurostar e il Gruppo Italiano Vini. Grazie a un accordo tra Cremonini Chef Express e GIV, in quattro date diverse sui treni Eurostar i passeggeri possono partecipare a una degustazione guidata gratuita dei vini del gruppo. L'azienda che gestisce il catering sui treni ad alta velocità italiana non è nuova a simili iniziative. Già nel 2005 aveva infatti lanciato "Il Viaggio dei Sapori", un altro progetto che prevedeva la degustazione guidata dei vini.

Degustare a bordo sembrerebbe portare successi alle compagnie che lo propongono, e su questa stessa rotta ci sono state aziende che hanno creato treni fatti solo per degustare! Il Napa Valley Wine Train ad esempio, è un treno speciale che attraversa la Napa Valley. Durante il viaggio, ai passeggeri viene servito un pranzo o una cena, e ovviamente ogni piatto viene abbinato al vino più adatto. Inoltre, alcuni di questi viaggi prevedono anche la visita ad alcune aziende vitivinicole lungo il passaggio.

Approfittare della presenza forzata dei passeggeri a bordo permette insomma alle compagnie ferroviarie e aeree di offrire servizi aggiuntivi dall'elevato valore aggiunto, sviluppando partnership con le aziende vitivinicole a vantaggio dell'immagine di tutte le parti coinvolte. Una "win-win solution" che in epoca di voli (e treni!) low cost permette di dimostrare agli occhi dei passeggeri-clienti il valore maggiore dei servizi offerti a prezzo pieno e al tempo stesso dà alle aziende vitivinicole coinvolte la possibilità di conquistarsi l'attenzione dei consumatori in un momento in cui i consumatori non aspettano altro che qualcosa attiri la loro attenzione e li distragga durante il loro viaggio.

Letto 5209 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Slawka G. Scarso

Slawka G. Scarso

 Sito web
 e-mail

Laureata in Economia e Commercio, Slawka è consulente di marketing specializzata nella comunicazione enogastronomica. Nel mondo editoriale...

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area marketing

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti