Warning: mysql_fetch_assoc(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 207

Warning: mysql_free_result(): supplied argument is not a valid MySQL result resource in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/dettaglio_articolo.php on line 213
Buona buridda a tutti, di Alessandro Ricci

Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Autori > Marketing > Buridda Clandestina

Buridda Clandestina

Buona buridda a tutti

di Alessandro Ricci

Due grandi gruppi: i molluschi cefalopodi (polpi, calamari, moscardini, seppie) da una parte. E le verdure (bietole, cavolo nero, carciofi) dall'altra. Insieme, insomma, buridda. Uno di quei piatti che sanno di Genova come pochi, con le trippe, lo stocche, la farinata. E poi la focaccia e le trofie al pesto, la pasqualina e il polpettone. E poi, “che buridda!”, che all'ombra della Lanterna descrive uno stato di confusione, agitazione, remescio. Buridda è Genova, già nel suono, con quella doppia che sa di maccaia, di parole rafforzate per affrontare il vento. Più che un piatto, è un modo di vedere la vita. Un po' è arrangiarsi, un po' è sublimare, un po' è trascendenza. Tanto è pancia piena. Buridda è un moto dell'anima. Buridda è il tempo che viviamo, così confuso, così schizoide. E allora, in questa buridda, bisogna essere buoni minatori. Armati di pazienza, a muso buono, cercare il filone giusto, individuare i frammenti preziosi, e farli durare, e dargli spazi. Sapendo che dopo una buridda c'è sempre un'altra buridda da affrontare, che una buridda tira l'altra. Che tanto va la seppia al cardo che ci lascia la buridda. E allora, buona buridda a tutti.


[Image credit: http://www.brooklynartproject.com]

Letto 4116 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.