Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Travel

Campania da scoprire

di Domenico Musumarra

MappaArticolo georeferenziato

Amalfi, Capri, Ischia e Pompei sono alcune delle località più note, ma anche le più affollate, turisticamente parlando, e non sempre si riesce a godere appieno delle bellezze e della storia che la Campania offre. Ampia è la disponibilità di itinerari ancora poco conosciuti dove potersi immergere nella natura e nelle tradizioni e di sicuro interesse sono l'Irpinia ed il Cilento, rispettivamente in provincia di Avellino e di Salerno.

L'Irpinia è tristemente famosa per il catastrofico sisma che la sconvolse negli anni '80, ma i gravi danni sono stati riparati ed ora la suggestiva zona si presenta in tutta la sua bellezza per un soggiorno ancora a misura d'uomo, specie nel comprensorio del Terminio Cervialto, un territorio conosciuto forse più per il suo vino (il Taurasi il primo rosso in tutta l'Italia meridionale a fregiarsi della DOCG, e da poco affiancato dai bianchi, pure campani, Fiano di Avellino e Greco di Tufo) ma che invece vanta un patrimonio ambientale, storico e artistico inestimabile.
Un "oasi" di 21 comuni compresi nel "Parco dei Monti Piceni" dove regina è la castagna Igp di Montella che, nel 1987, ha ricevuto la Doc; per conoscere le fasi della lavorazione è sempre disponibile l'azienda Perrotta a Montella (Via Terminio 11, tel. 0827 601588).

Restando a Montella è d'obbligo una sosta al Caseificio Gambone (tel. 0827 609740, www.caseificiogambone.it) ad osservare le fasi della lavorazione del latte e della sua trasformazione nei prodotti tipici quali, ad esempio, Caciocavallo Silano Dop, Caciocavallo Podolico e Scamorza tipica di Montella, mentre per gustare la cucina locale si può sostare a "Il Gastronomo" (Via Nazionale 39/40 - fraz. Ponteromito - tel. 0827 67009, www.ilgastronomo.it).

Per conoscere meglio il territorio e programmare la vacanza alla scoperta dei borghi, dei monumenti, degli scenari naturali può essere contattata la Comunità Montana Terminio Cervialto (Via Don Minzioni 2 Montella, tel. 0827 69377-69378, www.terminiocervialto.it).

Per concludere non può mancare una sosta nella zona del Taurasi e vale la pena di visitare la cantina sotterranea di Antonio Gaggiano (Contrada Sala Taurasi, tel. 0827 74723, www.cantinegaggiano.it) e l'Azienda Salvatore Molettieri (Contrada Impenna 36, Montemarano, tel. 0827 63424/63722, www.salvatoremolettieri.it).
Lasciata l'Irpinia, la costa cilentana è pronta ad accogliervi al borgo medioevale di Cicerale, si può alloggiare all'agriturismo tipicamente familiare Chiusulelle, e propone le splendide vestigia di Paestum e Acropoli.

Merita soffermarsi a Montecorice, borgo testimoniato già dal 1062, inserito nella più vasta Comunità Montana Alento Monte Stella (Via Roma 1 - 84050 Laureana Cilento - tel. 0974 832145, www.alento-montestella.it) che comprende i comuni di Casal Velino, Perdifumo, Pollica e Montecorice ed offrono uno spettacolare compendio di storia, natura dagli scenari mozzafiato e, come patria della dieta mediterranea, prelibatezze gastronomiche.

Il Sovrano è l'Olio extravergine d'oliva, affiancato dai Fichi Bianchi del Cilento dalle caratteristiche ineguagliabili che possono essere acquistati e, con un po' di fortuna osservati durante la lavorazione, all'azienda Greco (Via Assunta 56, Fornelli Cilento, tel. 0974 964047, www.mgreco.it) che li propone secchi al naturale, mandorlati e ricoperti di cioccolato. A Montecorice ci si può rifocillare con i piatti della tradizione "da Pippo" (Via Piccirilli, tel. 0974 964256) e, in località Ortofonico Cilento, un suggestivo Museo della Civiltà contadina (Piazza Torre, tel. 0974 824159/964229, www.katabusiness.com). Per alloggiare ci si può rivolgere all'Hotel Residence "Lembo di Mare" (Località Marina di Montecorice - 84040 Agnone Cilento - tel. 0974 964134/964611) che permetterà di concludere il soggiorno godendo anche del sole e del mare di questa terra che si propone a quanti cercano cultura e storia, ospitalità semplice e schietta, prodotti genuini e natura incontaminata.

Letto 3249 voltePermalink[0] commenti

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.