Registrati!

hai dimenticato la password?

Inserisci il tuo indirizzo e-mail e premi invia.

ricerca avanzata

cerca in
Pubblicità
Home > Esperti > Eventi > Food

A "Piadina Days" il gusto sposa la tradizione

DoveBagno di Romagna - Bertinoro - Forlimpopoli, Bertinoro (FC) - Grand Hotell - Casa Artusi

Quandodal 07 settembre 2012 al 09 settembre 2012

di Mariella Belloni

MappaArticolo georeferenziato

A Settembre un fine settimana dedicato al relax ed al gusto. Il Grand  Hotel Terme della Fratta, il Grand Hotel Terme Roseo di Bagno di Romagna e Casa Artusi di Forlimpopoli, hanno organizzato corsi teorico pratici riservati a coloro che vogliono imparare a preparare la piadina romagnola secondo i criteri e le tecniche tramandate dalla tradizione. Il tutto accompagnato dalle opportunità di relax e benessere offerte dai due Grand Hotell. Questa la ricetta per un weekend di gusto, dal 7 al 9 settembre 2012.

 

E' l'elemento principe della tavola romagnola, apprezzata da sempre e ancor oggi preparata secondo i più rigidi dettami della tradizione. E' la piadina, un alimento semplice nella sua composizione, cotto sul testo (dovendo cedere al modernismo oggi si ricorre alle piastre metalliche, un insulto mal tollerato dai puristi) accompagnato da affettati, formaggi morbidi legati ad un buon bicchiere di sangiovese doc. La piadina costituisce un ottimo spuntino, ma può anche sostituire un pasto, arrecando soddisfazione al palato e benessere al fisico. Due elementi che ben si armonizzano nell'iniziativa “Piadina Days” che il Grand Hotel Terme della Fratta, località ai piedi del colle di Bertinoro, il Grand Hotel Terme Roseo di  Bagno di Romagna, sulle colline cesenati  e “Casa Artusi”, centro di cultura gastronomica dedicato alla cucina domnestica, con sede a Forlimpopoli, hanno organizzato dal 7 al 9 settembre prossimi. L'offerta prevede l'arrivo in hotel al pomeriggio di venerdì, con possibilità di accedere, per chi soggiorna al Grand Hotel Terme della Fratta, al  Percorso Armonie Naturali (idropercorso vascolare, sauna, cascata di ghiaccio, bagno turco, bagno romano, pediluvio kneipp, wasser paradise, docce emozionali, 2 piscine termali con idromassaggi, cromoterapia, salette e spazi relax). Il giorno successivo visita alla Rocca di Forlimpopoli quindi, a seguire, presso la scuola di cucina di Casa Artusi, corso teorico pratico con introduzione storica, illustrazione delle materie prime impiegate e laboratorio nel corso del quale ogni partecipante preparerà e cuocerà alcune piadine. Al termine i partecipanti porteranno con sé quanto da loro elaborato. Ritorno in albergo, pranzo, libero accesso al Percorso Armonie Naturali e cena.  Domenica mattina, colazione, possibilità di rilassarsi con le opportunità offerte dal Percorso Armonie Naturali, quindi partenza alle 13. Tutto a partire da 190 € a persona per una notte (270 € per due notti). Simile ed altrettanto piacevole l'offerta del Grand Hotel Terme Roseo di Bagno di Romagna. Qui l'ospite può accedere alla piscina termale, dotata di 46 idromassaggi e alla grotta termale, seguire direttamente in hotel il corso teorico pratico di preparazione della piadina, con relativa degustazione e godere delle opportunità di relax e benessere offerte dal Grand Hotel. Ovviamente nel pacchetto, con prezzi a partire da 164 € a persona in camera doppia per una notte (238 € per due notti) sono comprese colazioni, cene, controllo medico, libero accesso alla palestra ed utilizzo dei lettini per la ginnastica passiva, utilizzo dell’Internetpoint. E non deve sorprendere se, nel terzo millennio ancora si vuole tenere viva una vecchia tradizione. La piadina romagnola, infatti, ha origini antichissime. Gli studiosi fanno risalire questa “goloseria” romagnola ad Enea e, precisamente, al momento del suo sbarco sulle coste italiche. Leggenda vuole, infatti, che, per la fame, gli esuli decisero di mangiare le schiacciate di farina e acqua che normalmente servivano da piatto dopo avere consumato i poveri frutti selvatici sulle quali erano stati posati. Leggende a parte, resta un'unica verità. La piadina romagnola è un cibo gradito e piacevole al palato a patto che siano rispettate alcune regole fondamentali. Va fatta con farina di grano, intrisa d'acqua e condita con sale. Si può impastare anche con il latte e condire con un po' di strutto. Solo questa è la vera piadina.

 

Per info: www.termedellafratta.it    www.termeroseo.it

 

Letto 3746 voltePermalink[0] commenti

Tags


Warning: min() [function.min]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 7

Warning: max() [function.max]: Array must contain atleast one element in /www/MW_qPnIayRGG/tigulliovino.it/tags_articolo.php on line 8

0 Commenti

Inserisci commento

Per inserire commenti è necessario essere registrati ed aver eseguito il login.

Se non sei ancora registrato, clicca qui.
PUBBLICITÀ

Mariella Belloni


 e-mail

Leggi tutto...

Archivio Risorse Interagisci

 feed rss area food

PUBBLICITÀ

Ultimi Commenti