Tigullio Vino Homepage Home TigullioVino.it Blog Blog Vinix

> Operatori
» Registrazione operatori
» Operatori già registrati
» Club
» Pubblicità
» Newsletter
» Annunci vino-cibo
» Aggiungi ai Preferiti

> News e iniziative
» News ed eventi di rilievo
» Eventi locali, degustazioni
» Terroir Vino

> Contenuti e risorse
» Naviga per regione
» Vino & Olio
» Aziende testate
» Rubriche
» Tgv Blog
» Doc e Docg
» Recensioni Ristoranti
» Esperti
» Strade del Vino
» Parchi italiani
» Viaggi
» Video
» Contatti
» Faq

> Interagire col sito
»
Invia campionatura vino
»
Invia campionatura olio
» Segnala eventi
» Invia comunicati stampa
» Associati al Club
» Recensioni ristoranti
» Invia ricette


> Iscrizione newsletter
Iscriviti alla newsletter di TigullioVino.it per ricevere settimanalmente gli aggiornamenti via e-mail con le degustazioni, le news e gli approfondimenti della Redazione.
La tua e-mail :



> Pubblicità

> Siti e blog del Network
TigullioVino (Magazine)
Vinix (Social Network)
VinoClic (Pubblicità)


Aggiungi alla barra di Google
Il Blog Network di TigullioVino.it
VinoPigro
A Modest Proposal, di Riccardo Modesti
Rotfl! il Blog di JFSebastian usenettaro 2.0
Rotfl! il Blog di JFSebastian usenettaro 2.0

TigullioVino.it ©
E' vietata la copia, anche parziale, senza esplicita autorizzazione della Redazione.
Mappa del sito
Chi siamo / curiosità
Links
Privacy
Contatti







          
                      

Le etichette del mese

Archivio etichette dei mesi precedenti
Newsletter "Un etichetta alla settimana"

Segnala questa rubrica ad un amico





1) Cantina Tomaso Gianolio S.n.c.
Via Cuneo, 50 12045 - Fossano (Cn)


Di questa bella azienda di Fossano in provincia di Cuneo che produce: Barolo, Barbaresco, Nebbiolo, Dolcetto e Barbera d'Alba, Dolcetto di Doliani abbiamo scelto quella creata dal maestro Gianni Gallo, l'etichetta del Roero Arnesi, un vino bianco fresco e dal sapore secco e asciutto, per la sua vivacità che si lega al tema del vino e della vendemmia con questi due putti nell'atto di spremere grappoli d'uva.

Roero Arneis Doc
Caratteristiche organolettiche
Colore: giallo paglierino con riflessi verdolini o dorati a seconda dello stile del produttore.
Profumo: ha bouquet fresco, tenue e delicato, sottile ed elegante, invitante nei sentori tipici di ginestra e camomilla, ben armonizzati con sensazioni di frutta, in particolare la pesca e a volte il melone.
Sapore: secco, asciutto, senza cedimenti, di buona eleganza, piacevolmente secco con vena acidula fresca e persistente, gradevolmente amarognolo, erbaceo. Retrogusto leggermente mandorlato.


2) Azienda Agricola Francesco Moser - Maso Villa Warth
Via Castel di Gardolo,5 38100 Gardolo di Mezzo (TN)


Un grande campione del ciclismo che è diventato anche un campione nella produzione vinicola trentina. In una zona dove, i vitigni, la tradizione, la passione nonché la tecnica sono importanti riferimenti che contribuiscono a dare le caratteristiche di un buon vino: l'azienda agricola "Maso Villa Warth" fondata da Francesco e Diego Moser, riesce a riassumere nella sua produzione tutti questi elementi. In un caratteristico ed incantevole anfiteatro di vigneti sulla Valle dell'Adige dove vengono trasformate tutte le uve dell'azienda si trova "Maso Villa Warth", antica dimora vescovile attorniata da un piccolo borgo finemente ristrutturato.
Tra queste mura trovano sede: la cantina vini, un piccolo ma ospitale agriturismo con servizio di residence ed una sala banchetti. Un piacevole ambiente dedicato alla degustazione ed agli incontri per condividere antichi sapori.
Con terreni dislocati nelle zone più vocate come Sorni per i rossi di corpo Cabernet, Merlot e Teroldego, Giovo per Müller Thurgau e Chardonnay base spumante, Maso Villa Warth a Gardolo di Mezzo per i bianchi Riesling, Moscato Giallo, Chardonnay, e per il rosso Lagrein, l'azienda riesce a produrre dei vini di particolare pregio che esaltano le caratteristiche di questa terra.

Abbiamo scelto una etichetta moto particolare e che ha attirato subito la mia attenzione e che dimostra l'attenzione di questa azienda alla cura con cui vengono create le etichette per i suoi vini.

DEAMATER I.G.T. Lagrein Vigneti delle Venezie 2006
Paolo Tait, affermato artista contemporaneo trentino, interpreta con segno secco e automatico la Dea Madre. E' la Dea della fertilità che dà vita dal suo grembo a tutte le cose. In questo vino, che la celebra, vi si ritrova l'abbondanza e la pienezza: dal colore rosso quasi violaceo al gusto morbido e vellutato. La barrique gli dona profumi e struttura garantendo un leggero retrogusto amaro.
Questo vino si abbina bene a selvaggina, carni rosse e formaggi stagionati


3) Enologica Cassarà S.r.l.
C.da Fiume S.S. 113 Km 335 3 91011 Alcamo

Le prime bottiglie dell'azienda di "Antonello Cassarà" vengono prodotte dal marzo 2007 per scrivere una nuova pagina di storia del vino siciliano.
Un storia che attraversa tre generazioni ed iniziato sin dai primi del Novecento con il nonno Rocco che si dedicò alla promozione e alla commercializzazione del Bianco Alcamo, passando attraverso Nicolò che avviò la sua attività vitivinicola negli anni '30 con la costruzione della cantina per arrvare nel 2007 con Antonello, agronomo, attuale titolare dell'azienda.
La scelta principale fu quella di rilanciare l'Alcamo Doc, quel "vino profumato per nulla dolce" per dirla con Mario Soldati che è stata una precisa scelta produttiva, orientata a valorizzare un vino che è espressione di questo territorio siciliano.
Completano la gamma dei prodotti, i vini ottenuti dalle uve biologiche secondo le nuove tendenze del mercato internazionale.

Anche questa azienda mi ha colpito per la particolare attenzione alla grafica delle sue etichette scelta importante per dare ancora maggiore risalto ai propri vini, fra le tante etichette della sua produzione abbiamo scelto:

Solcanto Alcamo doc Nero D' Avola
Colore: ROSSO RUBINO INTENSO
Profumo: CARATTERISTICO CON NOTE DI MARASCA E CILIEGIA
Sapore: PIENO, MORBIDO,CON STRUTTURA TANNICA MOLTO EQUILIBRATA
Gradazione: 13,5% Vol.
Giudizio Finale: E' UN VINO ROTONDO, GRASSO CON STRUTTURA E RICCHEZZA DI ESTRATTI. LUNGA LA PERSISTENZA AL RETROGUSTO
Abbinamento: ACCOMPAGNA EGREGIAMENTE PRIMI PIATTI, COME I GASTRONOMICO RISOTTI E LE PASTASCIUTTE CON SUGHI DI CARNE
Temperatura di Servizio: DA SERVIRE A TEMPERATURA AMBIENTE (18°C)


4) Fabrizio Dionisio - Fattoria "Il Castagno"
Loc. Il Castagno - 52040 - Cortona (AR
Uffici: V.le G. Mazzini n° 6 - 00195 Roma


All'inizio degli anni '70 Sergio Dionisio (il padre di Fabrizio) acquistò "Il Castagno", una piccola tenuta sulle pendici delle colline che fronteggiano Cortona. Il suo sogno era quello di preservare quell'angolo di paradiso realizzando un'azienda vitivinicola che valorizzasse la naturale vocazione del territorio all'allevamento della vite. Con l'acquisto nel 1992 di un secondo appezzamento di terreno, poco distante, l'azienda ha assunto le attuali dimensioni ed è oggi costituita da due poderi, entrambi posti sulle colline del Chiuso della Valdichiana, intorno a Cortona (a 300 metri circa di altitudine media) per complessivi 15 ettari di superficie vitata.
Il primo vino prodotto da Fabrizio Dionisio ("Podere Il Castagno" Cortona Syrah DOC 2003) è anche il risultato della prima vendemmia in assoluto.
Il progetto dell'azienda (fin dall'inizio elaborato in stretta collaborazione con Federico Curtaz ed Attilio Pagli) è quello di fare vini assolutamente "artigianali" (per il momento su un unico vino, a base di Syrah) nella migliore e più nobile accezione del termine, senza rinunciare ad avvalersi delle più moderne tecnologie, ma lavorando sempre e soltanto in maniera manuale, in ogni fase della produzione, nel vigneto così come in cantina.

L'etichetta di questo vino è veramente bella ed originale e colpisce immediatamente per i colori vivaci e per il messaggio che trasmette con l'immagine del cuore e del sole.

Podere Il Castagno Cortona Syrah DOC
Prodotto con uve Sirah 85% unitamente al Cabernet Sauvignon 15%.
invecchiato per un anno in barrique e affinato per sei mesi in bottiglia,
ha profumi di mora e ciliegia matura,
da abbinare con formaggi stagionati e carni arrosto,
servire alla temperatura di 18°-20°C


5) Casa Vinicola Italo Pietrantonj
Via San Sebastiano, 38 67030 VITTORITO (AQ)


Fin da epoche immemorabili la famiglia Pietrantonj coltiva le viti nei propri tenimenti di Vittorito e Corfinio, situati a circa 350 metri di altitudine nella valle Peligna, curate con antica sapienza da esperte maestranze, che si avvalgono di moderne attrezzature per la lavorazione del terreno. La vendemmia e la vinificazione sono assolutamente tradizionali, perché un'esperienza secolare ha insegnato che i migliori vini si ottengono grazie all'attenta cura e selezione delle uve e soprattutto ad una accorta vinificazione, seguita dallo scrupoloso rispetto delle antiche regole di cantina.

Abbiamo questa etichetta che colpisce immediatamente per il messaggio che esprime pur nella sua semplicità con questo fiore sbocciato che ci rimanda agli aromi del vino stesso.

Pecorino IGT
Vitigno: Pecorino 100%
La vinificazione in purezza delle uve Pecorino avviene con fermentazione svolta prevalentemente in acciaio a temperatura controllata da cui deriva un vino dal colore giallo paglierino scarico con riflessi verdognoli, dal sapore lievemente amarognolo, fresco e persistente. La buona struttura, e l'alto tenore alcolico (13,5% vol.), l'aroma floreale, il sapore fresco, sapido, pieno e strutturato rendono questo vino adatto ad abbinamenti interessanti quali le pietanze a base di pesce.


Borghi Andrea
Presidente AICEV
Email: collezione@inwind.it
Sitto web: www.aicev.it