« GWT 2.0, questa sera dalle 20,00 circa. | Main | TigullioVino.it Meeting / Terroir Vino, decisioni da grandi »

Gwt, il report.

Giornata campale ieri, lunedì 10 dicembre 2007, iniziata per me e per tutti gli amici della commissione degustatrice di TigullioVino.it intorno alle ore 14,00 per la degustazione di numerose campionature vini in arretrato. Giornata campale anche perché al termine dei lavori della commissione, ciliegina sulla torta, ci attendeva la serata organizzata insieme a Paolo Giolivo di Avellino sul Greco di Tufo: una degustazione in diretta tra cinque gruppi di degustazione da varie parti d'Italia e con la partecipazione straordinaria di un gruppo estero da Londra.

I Greco in degustazione, uguali per tutti i gruppi d'assaggio, sono stati selezionati dal gruppo avellinese tra le seguenti aziende :

D'Aione
D'Antiche Terre
Feudi di San Gregorio
Macchialupa
Mastroberardino
Pietracupa
Struzziero
Terredora


Connessi in una chat privata dalle ore 20,00 circa, la degustazione vera e propria si è svolta a paritre dalle ore 20,30 fino alle 22,00 circa. I vini sono stati degustati alla cieca, in condizioni ambientali analoghe e ciascun gruppo ha utilizzato un ordine di assaggio differente per ottenere il massimo di eterogeneità possibile. Solo al termine della degustazione si sono scoperte le bottiglie e i cinque gruppi si sono confrontati sui risultati vino per vino. Ecco qui di seguito le impressioni di ciascun gruppo di assaggio raccolte direttamente dalla chat su skype.

Londra
Capogruppo Andrea Rinaldi

"Siamo stati colpiti dalla tipicita' dei prodotti nonostante qualche esempio non ci sia piaciuto. Altri avevano qualita' eccellente. Abbiamo trovato che le caratteristiche dominanti fossero sentori di agrumi, erbe aromatiche e mineralita'. in generale diremmo che e' stata premiata la piccola produzone su quella di massa e il vino che piu ci e' piaciuto e' il Greco di D'Antiche Terre con 18/20, Struzziero secondo con 17.5/20. Forse una bottiglia era danneggiata." Pietracupa in terza posizione.


Firenze, Toscana
Capogruppo Andrea Gori

Macchialupa 17,2/20
Terredora Terre degli angeli 15/20
D'Aione 13/20
D'antiche terre 12/20
Mastroberdino 12/20
Feudi san gregorio 10,5/20
Pietracupa 9/20
Villa giulia 6,75/20

Nota : Struzziero e Villa Giulia avevano bottiglie difettate.
Ottima e tipica sapidità, fruttato in certi casi stile riesling bello pieno, in generale buoni vini ma nessuno ci ha entusiasmato alla follia. Tenete conto che la tipologia non ci era molto congeniale nè li conoscevamo granchè. Però meglio quelli senza legno, che annulla subito il vitigno. In genere poi un dolciastro al naso un pò eccessivo, comunque interessante il gioco dolcezza naso e sapidità in bocca.


Avellino, Campania
Capogruppo Paolo Giolivo

8) Struzziero 10,85/20
7) D'Aione 11,85/20
6) Mastroberardino 13/20
5) Macchialupa 14,28/20
4) Pietracupa 14,85/20
3) D'Antiche Terre 15,28/20
2) Terredora 15,42/20
1) Primo classificato: Feudi di San Gregorio 16,28/20


Genova, Liguria
Commissione di TigullioVino.it

Tutti i vini degustati sono risultati di grande acidità e mineralità, piuttosto tipici anche se tutti avrebbero sicuramente guadagnato qualcosina se con qualche mese in più di bottiglia. Molto rotondo ed equilibrato il Greco di Feudi anche se è risultato sicuramente il vino più tenico, "costruito" e meno tipico fra quelli degustati. Sicuramente uno dei più interessanti il Pietracupa (per longevità e possibilità di espressione nel proprio potenziale evolutivo).

D'Antiche Terre 13/20
Struzziero 13/20
D'Aione 13/20
Macchialupa 13,5/20
Mastroberardino 13,5/20
Terredora 14,5/20
Pietracupa 14/20
Feudi 15/20

Commenti

Salve conoscete il vino La Siègià rosso toscano igt?

Salve a tutti avete mai sentito parlare del vino rosso La Siègià?

Posta un tuo commento

TigullioVino.it - Cultura del Vino & Comunicazione
Web : www.tigulliovino.it
E-mail : info@tigulliovino.it