Tigullio Vino Homepage Home TigullioVino.it Blog Blog Vinix

> Operatori
» Registrazione operatori
» Operatori già registrati
» Club
» Pubblicità
» Newsletter
» Annunci vino-cibo
» Aggiungi ai Preferiti

> News e iniziative
» News ed eventi di rilievo
» Eventi locali, degustazioni
» Terroir Vino

> Contenuti e risorse
» Naviga per regione
» Vino & Olio
» Aziende testate
» Rubriche
» Tgv Blog
» Doc e Docg
» Recensioni Ristoranti
» Esperti
» Strade del Vino
» Parchi italiani
» Viaggi
» Video
» Contatti
» Faq

> Interagire col sito
»
Invia campionatura vino
»
Invia campionatura olio
» Segnala eventi
» Invia comunicati stampa
» Associati al Club
» Recensioni ristoranti
» Invia ricette


> Iscrizione newsletter
Iscriviti alla newsletter di TigullioVino.it per ricevere settimanalmente gli aggiornamenti via e-mail con le degustazioni, le news e gli approfondimenti della Redazione.
La tua e-mail :



> Pubblicità

> Siti e blog del Network
TigullioVino (Magazine)
Vinix (Social Network)
VinoClic (Pubblicità)


Aggiungi alla barra di Google
Il Blog Network di TigullioVino.it
VinoPigro
A Modest Proposal, di Riccardo Modesti
Rotfl! il Blog di JFSebastian usenettaro 2.0
Rotfl! il Blog di JFSebastian usenettaro 2.0

TigullioVino.it ©
E' vietata la copia, anche parziale, senza esplicita autorizzazione della Redazione.
Mappa del sito
Chi siamo / curiosità
Links
Privacy
Contatti







          
                      
      
          Malattie della vite - Cicalina della Flavescenza Dorata Scaphoideus Titanus Ball


           Schema generale malattie della vite

           Invia questo articolo ad un amico


          Lo Scaphoideus titanus è un insetto appartenente all'ordine Rhynchota,
          sottordine Homoptera, famiglia Cicadellidae, sottofamiglia Deltocephalinae.
          Originario del nord America (Stati Uniti e Canada), è stato introdotto 
          accidentalmente in Europa (Francia) negli anni '60.
          In Italia è stato individuato per la prima volta in Liguria nel 1963, ora è molto
          diffuso in quasi tutte le regioni viticole settentrionali al di sopra della Toscana, 
          soprattutto Liguria, Lombardia (Valtellina esclusa), Veneto, Piemonte, 
          Val d'Aosta, Friuli Venezia-Giulia, Emilia Romagna, alcune aree del Trentino. 
          Il corpo di quest'insetto, di forma allungata, è di colore bruno-ocra, con bande
          trasversali più scure. Le dimensioni variano col sesso; la femmina, più grande 
          del maschio, è lunga fino a 6mm. 


          Cicalina adulta     Cicalina giovane
          Cicalina adulta                                    Cicalina giovane


          CICLO

          Lo S. titanus vive esclusivamente sulla vite, dove svolge una sola generazione
          l'anno.
          Sverna allo stato di uova (giallo chiare, in gruppi di 10-12) deposte al di sotto 
          della corteccia dei tralci di due anni.
          Le prime forme giovanili (prima neanidi e poi ninfe) compaiono a metà maggio 
          e sono visibili sulla pagina inferiore delle foglie più basse della pianta, o sui polloni basali. 
          Si susseguono 5 stadi evolutivi: 2 stadi di neanide e 3 stadi di ninfa.
          Le neanidi sono di colore bianchiccio, con due caratteristiche macchie nere all'estremità 
          addominale, e non hanno abbozzi alari. Le ninfe, invece, hanno un colore via via 
          più scuro e presentano i primi abbozzi delle ali.
          I primi adulti sfarfallano a luglio, e permangono fino ad agosto inoltrato nella 
          vegetazione fitta della pianta, sempre localizzati sulla pagina inferiore delle foglie.

          DANNI

          Gli stadi giovanili succhiano la linfa dalle nervature fogliari di ordine inferiore, 
          mentre gli adulti si alimentano da quelle principali.
          La pericolosità di quest'insetto, però, non è dovuta tanto ai danni diretti 
          (limitati e trascurabili) che può arrecare alla vegetazione in seguito alla sua 
          attività trofica, ma per lo più è dovuta al suo ruolo di vettore del fitoplasma 
          della Flavescenza dorata.
          Alimentandosi su una pianta affetta da Flavescenza dorata, la cicalina assume 
          il fitoplasma responsabile della malattia. In seguito, quando la stessa cicalina 
          si alimenta su una pianta sana, vi inietta il fitoplasma acquisito 
          precedentemente. 
          In questo modo la Flavescenza dorata viene diffusa da una pianta 
          malata a quelle vicine, e così via, all'intero vigneto e in quelli limitrofi.
          Proprio per questo motivo è essenziale, oltre che abbattere la popolazione di 
          S. titanus, eliminare tempestivamente le piante infette che costituiscono 
          pericolosi focolai e fonte d'infezione.


          Naneide di Scaphoideus Titanus
          Neanide di Scaphoideus Titanus


          LOTTA

          Le popolazioni di S. titanus vengono facilmente abbattute con i trattamenti
          insetticidi, se effettuati nei tempi e nelle dosi giuste.

          I prodotti utilizzabili sono:

          - Insetticidi Regolatori di crescita - IGR - impiegati per il primo trattamento, 
          efficaci contro le forme giovanili: buprofezin ("Applaud" Sipcam), 
          flufenoxuron ("Cascade" Basf), indoxacarb ("Stewart"). Massimo 1 intervento.

          - Esteri fosforici - efficaci contro le forme giovanili e gli adulti: Fenitrotion
          ("Fenitrocap" Bayer, "IPM" Aventis, …), clorpirifos ("Dursban" Dow, "Alisè" 
          Sipcam,…), clorpirifos-etile. Massimo 2 interventi.

          - Fenossiderivati - efficaci contro le forme giovanili e gli adulti: Etofenprox 
          ("Trebon" Sipcam) utilizzabile non più di una volta l'anno. Massimo 1 intervento l'anno.

          LOTTA BIOLOGICA
 
          Prodotti a base di piretro naturale: piretrine ("Piretrix10"), piretrine + piperonil butossido. 
          (inefficaci i prodotti a base di rotenone).